Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

I Sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, Mozzagrogna, Tommaso Schips e Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio esprimono soddisfazione per la nota ricevuta dal Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso con la quale il Governatore, condividendo le ragioni esposte dai Sindaci, ha chiesto al Ministero delle Infrastrutture ed all’Anas di inserire anche la Provinciale ex SS. 524 Lanciano-Fossacesia fra le strade di propria competenza. I tre Sindaci avevano scritto qualche tempo fa una nota proprio al Presidente D’Alfonso esponendo, ancora una volta, preoccupazione per lo stato disastroso in cui versa la Lanciano Fossacesia, la cui competenza attualmente è in capo alla Provincia di Chieti. “Come noto la Provincia di Chieti – dichiarano i tre Sindaci – non è nelle condizioni economiche per poter assicurare la manutenzione ordinaria, né tantomeno la straordinaria della SS. 524 Lanciano-Fossacesia. Questa strada oramai riveste un ruolo centrale sul sistema viario della zona frentana e non solo ed è pertanto fondamentale assicurarne le massime condizioni di sicurezza”. L’attuale strada provinciale ex SS 524 infatti rappresenta uno snodo di comunicazione di primaria importanza e di grande valenza, non solo per la viabilità regionale, ma anche per i collegamenti interregionali. Questo fa sì, ovviamente, che giornalmente venga percorsa da un elevato numero di mezzi di trasporto (automobili, camion, motocicli ecc), anche perché la stessa attraversa i quattro centri di Lanciano, Mozzagrogna Santa Maria Imbaro e Fossacesia. “Ringraziamo il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso – concludono i Sindaci di Fossacesia, Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro – per aver accolto la nostra richiesta, comprendendo appieno quelle che sono le nostre preoccupazioni".

Funzionamento e rifacimento degli impianti di irrigazione, manutenzione ordinaria e straordinaria delle canalette, risistemazione e ripulitura di fossi e canali, riduzione dei canoni irrigui, almeno a partire dal 2017. Questi gli argomenti trattati durante l’incontro che si è tenuto presso la Sala del Consiglio fra l’Amministrazione Comunale di Fossacesia ed il Commissario del Consorzio di Bonifica Sud Rodolfo Mastrangelo ,alla presenza anche delle Associazioni di categoria. Hanno partecipato il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, l’Assessore all’Ambiente, Raffaele Di Nardo, il Consigliere delegato alle Politiche Agricole, Lorenzo Santomero, il Direttore Provinciale della Coldiretti Gabriel Battistelli, assieme al Responsabile Ufficio di Zona di Lanciano Tommaso Giuliante ed al Presidente della Coldiretti di Fossacesia, Giuseppe Arrizza, il Vice Presidente della Cia Provinciale Giuseppe Torricella e il Presidente della Confrantoiani Alberto Amoroso. Il Commissario del Consorzio di Bonifica Sud, Rodolfo Mastrangelo, ha assicurato la massima disponibilità per trovare i finanziamenti atti a risolvere questioni gravose che incombono oramai da anni nel territorio agricolo di Fossacesia, soprattutto nella pianura del Sangro, tanto è che la prossima settimana sarà presente a Fossacesia, assieme ai tecnici del Consorzio, per effettuare un sopralluogo finalizzato a programmare gli interventi urgenti da attuare in particolare per la ripulitura dei canali. L’idea dell’incontro era nata a seguito della deliberazione di Consiglio Comunale con la quale tutta l’Amministrazione aveva chiesto ai rappresentati del Consorzio di Bonifica di poter discutere, di concerto, del futuro della gestione del servizio irriguo , soprattutto alla luce degli aumenti esponenziali delle tariffe, che hanno provocato numerose proteste. “Abbiamo espresso l’esigenza di formalizzare un incontro con il Commissario del Consorzio di Bonifica Sud - dichiara il sindaco Enrico Di Giuseppantonio- per poter discutere di una serie di questioni relative al futuro del sistema di gestione del servizio irriguo ed era fondamentale che all’incontro fossero presenti anche i rappresentanti di categoria, al fine di poter individuare insieme tutti gli interventi e le esigenze del territorio”. Durante l’incontro, infatti, si è discusso delle tante criticità ad oggi esistenti per il servizio irriguo nell' agro di Fossacesia, dove gli impianti sono vecchi e malandati; del futuro del Consorzio di Bonifica; della necessità di programmare azioni ed interventi finalizzati a migliorare la gestione di questo territorio. “Avevamo promesso di dar seguito alla mozione discussa in Consiglio Comunale richiedendo un incontro al Commissario del Consorzio di Bonifica – aggiunge Lorenzo Santomero, Consigliere delegato alle Politiche Agricole – e così abbiamo fatto. Il confronto che abbiamo avuto è stato importantissimo e proficuo per il miglioramento del servizio irriguo nel nostro Comune. Ora auspichiamo che il Commissario del Consorzio, Mastrangelo, accolga la nostra richiesta di valutare la possibilità di ridurre le quote del servizio di irrigazione a partire, almeno, dal 2017”. “Vogliamo ringraziare tutti gli intervenuti – conclude l’Assessore all’Ambiente, Raffaele Di Nardo – per il prezioso apporto mostrato e per aver dato un ottimo esempio di come, insieme, si possano trovare concretamente soluzioni utili per la reale crescita del nostro territorio”.

 

Scadrà Il prossimo 15 aprile il Bando finalizzato al rilascio di "Concessioni balneari temporanee e senza diritto di insistenza" (i cosiddetti Ombreggi) del Comune di Fossacesia. Anche quest'anno l'Amministrazione Comunale ha deciso di riconfermare la possibilità di ottenere in concessione le aree demaniali marittime per attività di ombreggio, già previste nel piano, apponendo una sola piccola modifica rispetto allo scorso anno, relativa alla delocalizzazione di un’area di intervento in altra zona individuata con deliberazione di Consiglio Comunale del 25.02.2016. Così come lo scorso anno, l’Amministrazione Comunale ha scelto di garantire il 50 per cento di spiaggia libera, a fronte del 20 per cento richiesto dalla normativa vigente. Tale ampliamento offrirà la possibilità di crare nuove opportunità di lavoro, soprattutto per i giovani, nonché di fornire ai turisti e bagnanti di Fossacesia Marina maggiori possibilità di scelta. Il bando può essere scaricato sul sito del Comune www.fossacesia.gov.it oppure rivolgendosi al Settore 3 del Comune(0872/622234).

Partiranno la prossima settimana i lavori di potatura che interesseranno varie zone di Fossacesia. Si inizierà nei giorni 6 e 7 aprile da Via delle Croci, dove su ambo i lati la ditta esecutrice provvederà a potare gli alberi di prunus e lauro ceratus. Si proseguirà poi, il 7 ed 8 aprile, su Via Sangro dove gli alberi presenti saranno potati e trattati anche per risolvere l’annoso problema della resina che da tempo stava provocando disagi ai numerosi automobilisti che spesso si vedevano costretti a parcheggiare altrove per non vedere imbrattate le proprie autovetture. Nei giorni successivi saranno poi interessate le strade cittadine di Via I Maggio, Via Marina, P.zza del Popolo e Via Sant’Egidio. In fase di esecuzione dei lavori il Comune di Fossacesia non ha previsto l’interdizione al traffico veicolare, ma solo il divieto di sosta su ambo i lati che di volta in volta sarà opportunamente segnalato.

Sono state approvate dal Consiglio Comunale di Fossacesia due importanti modifiche in ambito urbanistico che consentiranno in particolare alle attività produttive ubicate sul territorio di potenziare e qualificare le proprie aziende. La decisione, presa all’unanimità, riguarda principalmente due interventi, di cui l’uno relativo ad una modifica alle norme tecniche di attuazione del vigente Piano Regolatore e l’altra, invece, relativa ai benefici previsti dal cosiddetto Piano Casa. Nello specifico il Consiglio Comunale di Fossacesia ha deliberato di introdurre la possibilità per le attività turistiche e ricettive, per gli agriturismi, per le attività a carattere culturale di costruire piscine, campi da tennis e campi da gioco anche su terreni a destinazione agricola, cosa che sino ad ora era vietata. “Abbiamo deciso di apportare questa sostanziale modifica – dichiara il sindaco Enrico Di Giuseppantonio – per consentire alle attività produttive del territorio ed in particolare a quelle che operano in campo turistico, di migliorare e qualificare le proprie aziende, così da poter avere maggiori elementi di attrattività”. Ovviamente in second’ordine ,di questa modifica potranno beneficiare anche i privati che quindi, a seguito della presentazione ed approvazione della dovuta documentazione, avranno l’opportunità di migliorare le proprie abitazioni. La seconda modifica approvata dal Consiglio Comunale invece riguarda il Piano Casa e nello specifico l’opportunità per le strutture ricettive presenti sul Lungomare di Fossacesia Marina di ampliare la propria superficie fruibile, così da consentire alle stesse di avere maggior spazio per i propri clienti.Anche in questo caso si tratta di un intervento finalizzato ad incentivare il turismo e la ricettività. "Questi provvedimenti -aggiunge l'assessore al Turismo Paolo Sisti-permettono alle strutture ricettive di avere ulteriori spazi e consente loro, ovviamente, di avere potenzialmente un numero maggiore di clienti. Si tratta di piccoli passi tutti attuati con l’unico obiettivo di far diventare il turismo sempre più il motore dell’economia della nostra città ”.

In una visita informale il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, ha consegnato ieri una pergamena a Giuseppe Bucciante, il nonno di Fossacesia, per festeggiare il suo 104esimo compleanno. Amato da tutti e accudito amorevolmente dalle sue figlie Elisabetta e Ivana, nonno Giuseppe ha vissuto una vita particolarmente intensa, conservando tuttavia le sue origini semplici e genuine di uomo forte e di valore. È stato dirigente dell'Associazione Combattenti e Reduci. Giuseppe Bucciante è il cittadino più anziano di Fossacesia. Il primo cittadino ha portato il saluto affettuoso di tutta l’Amministrazione Comunale e della comunità intera.

Con una nota congiunta i Sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, di Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio e di Mozzagrogna, Tommaso Schips esprimono preoccupazione al Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, per il pessimo stato in cui versa l’ex SS. 524 Lanciano – Fossacesia. Nella stessa nota i tre primi cittadini chiedono al Presidente D’Alfonso di valutare l’opportunità di far tornare in capo all’ANAS la competenza di questa importante via di comunicazione. L’ex SS 524 infatti inizialmente in capo allo Stato, è passata poi alla Regione ed infine alla Provincia di Chieti che però, attualmente, non ha le risorse finanziarie sufficienti per poter assicurare le giuste condizioni di sicurezza di cui una strada di questa portata necessita. “Siamo realmente preoccupati per le condizioni disastrose nelle quali versa la SS 524 – dichiarano all’unisono Di Giuseppantonio, Schips e Di Nunzio – e lo siamo ancor più in virtù dell’arrivo della prossima stagione estiva, quando questa importante via di comunicazione viene quotidianamente attraversata da un numero ingente di persone che si recano al mare”. “Siamo perfettamente consapevoli delle difficoltà economiche in cui versa la Provincia di Chieti – proseguono i tre Sindaci – ma non possiamo sorvolare sul fatto che quella che manca oramai è la semplice manutenzione ordinaria, quindi la sistemazione del manto stradale e lo sfalcio dell’erba oramai inesistenti.” Questa strada presenta quotidianamente un elevato flusso di traffico, dovuto alla presenza dei tre centri abitati, alle numerose attività commerciali ed industriali ed alla zona artigianale di Fossacesia, che soprattutto nell’ultimo periodo sta avendo un’importante espansione. La pessima situazione della strada già in precedenza è stata messa in rilievo, ma ora i tre sindaci hanno deciso di unire le loro voci per poter avere una valenza maggiore. “Chiediamo al Presidente D’Alfonso di valutare nel concreto – concludono Di Giuseppantonio, Schips e Di Nunzio – il passaggio della Provinciale SS 524 Lanciano-Fossacesia in capo all’ANAS al fine di poter salvaguardare la sicurezza dei cittadini e di quanti quotidianamente l’attraversano ed al fine di poter effettivamente fornire alla viabilità della nostra zona un aspetto decoroso soprattutto per i tanti turisti che durante il periodo estivo vengono a far visita al nostro territorio”.

Una vetrina di eccellenza quella che ha ospitato in questi giorni a Trieste il Comune di Fossacesia, Città dell’Olio dal 2006. Stiamo parlando di “Olio Capitale” l’evento più significativo dedicato agli specialisti del settore, dove a farla da padrone è l’olio extravergine di qualità. “Poter partecipare ad Olio Capitale è stata una grande opportunità per il territorio di Fossacesia – dichiara Lorenzo Santomero, Consigliere delegato alle Politiche Agricole, nonché vice coordinatore Regionale Città dell’Olio – che abbiamo voluto cogliere al volo poiché questa è senza dubbio la vetrina più rinomata del settore, quindi ottimo veicolo per far conoscere anche a livello internazionale il nostro olio”. I quattro frantoi che hanno partecipato ad Olio Capitale hanno avuto così l’occasione di far conoscere ad un vasto pubblico l’olio evo prodotto a Fossacesia. “Esprimo grande soddisfazione per questa esperienza e per il risultato ottenuto – conclude Lorenzo Santomero – ed auspico, di concerto con il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, che questo possa essere solo l’inizio di un percorso in discesa per i prodotti del nostro territorio. Ringrazio tutto il Coordinamento Regionale di Città dell’Olio, in particolare Stefano Di Giulio e soprattutto ringrazio la Camera di Commercio di Pescara che ci ho offerto questa importante chance. Ovviamente un ringraziamento speciale voglio rivolgerlo a tutte le aziende del territorio che, lavorando sodo e con passione, stanno rendendo Fossacesia ed i suoi prodotti un fiore all’occhiello per il settore”.

Sono state aperte in questi giorni e scadranno il 1 Aprile 2016 le iscrizioni per il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Fossacesia. L’Amministrazione Comunale ha deciso di dare un nuovo impulso a questa realtà di volontariato così da coinvolgere maggiormente la cittadinanza e sviluppare un maggior senso civico, auspicando soprattutto una larga partecipazione da parte dei giovani. E’ noto quanto il ruolo della protezione civile possa essere fondamentale per un territorio sia relativamente alla prevenzione degli eventi calamitosi sia per quanto riguarda il soccorso in caso del verificarsi di questi. L’iscrizione al Gruppo Comunale di Volontari Protezione Civile è aperta a tutti i cittadini di Fossacesia e dei comuni della zona, purchè abbiano compiuto il 18° anno di età. L’avviso pubblico ed il modello di iscrizione sono scaricabili dal sito del Comune di Fossacesia www.fossacesia.gov.it oppure reperibili presso l’ufficio protocollo dell’Ente aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 ed il martedì ed il giovedì dalle ore 16.30 alle ore 18.00. Una volta compilata, la domanda di iscrizione, corredata da copia del documento di identità, va consegnata o direttamente all’ufficio protocollo dell’Ente o inviata via mail all’indirizzo comune@pec.fossacesia.org.

E' caduto da una trave in ferro, precipitando da un'altezza di circa 4 metri. S.F., 42 anni di Santa Maria Imbaro, si trova ora ricoverato all'ospedale di Pescara, dove è stato trasportato in eliambulanza con codice rosso. Nell'impatto ha riportato un trauma cranico e una ferita alla testa. L'incidente si è verificato oggi pomeriggio, intorno alle 16, sul piazzale retrostante la Fdl, un'azienda di Fossacesia specializzata in serramenti. Alla base dell'incidente ci sarebbe il forte vento che si è abbattuto sulla zona, che ha fatto sbilanciare la trave mentre la stessa veniva montata su un manufatto. I rilievi sono affidati alla compagnia dei carabinieri di Ortona, coordinati dal capitano Roberto Ragucci.

  • Pagina 8