Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Come anticipato nei giorni scorsi il Comune di Fossacesia ha pubblicato l’avviso pubblico per la nomina degli scrutatori disoccupati, inoccupati e studenti. Si ricorda infatti che qualche giorno fa la Commissione Elettorale ha approvato gli indirizzi forniti dalla Giunta Comunale secondo i quali la nomina degli scrutatori per le prossime consultazioni referendarie del 17 Aprile dovesse essere fatta fra tutti gli iscritti all’Albo Generale degli Scrutatori, purchè disoccupati, inoccupati e studenti. Pertanto a partire dal giorno 25 Febbraio e sino alle ore 12.00 del giorno 15 MARZO 2016 possono presentare domanda di iscrizione tutte le persone disoccupate, inoccupate e studenti iscritti all’Albo Generale degli scrutatori di Fossacesia. I requisiti richiesti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda. Il modulo di richiesta è disponibile presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Fossacesia o scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente www.fossacesia.gov.it. Le domande compilate e obbligatoriamente corredate da copia del documento di identità, dovranno essere trasmesse o direttamente all’Ufficio Protocollo (aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 ed il martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.30 alle ore 18.00) oppure con raccomandata con ricevuta di ritorno o a mezzo PEC (posta elettronica Certificata) all’indirizzo comune@pec.fossacesia.org. In quest’ultimo caso si specifica che la PEC ha valore legale solo se anche il mittente invia il messaggio da una propria casella certificata. Allo scadere dei termini previsti la Commissione procederà alla nomina degli scrutatori per sorteggio. Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’Ufficio Elettorale al numero 0872/622225.

L’Amministrazione Comunale di Fossacesia dà il via ai lavori di rifacimento della segnaletica stradale orizzontale e verticale. Il programma, già avviato lo scorso anno con interventi su Via Lanciano, Via delle Croci, Via Sangro, la Frazione di Villa Scorciosa, Via Marina (lato nord) e lungo il Viale San Giovanni in Venere, proseguirà nelle prossime settimane con importanti azioni da attuarsi soprattutto sul Lungomare e in altri punti strategici della Città. In particolare gli interventi consisteranno nel ripristino delle delimitazioni dei parcheggi di Piazza del Popolo, di Via Polidori e di Via Marina (lato sud) e nel rifacimento dei passaggi pedonali di Via Bachelet, Via 1 Maggio e Viale dei Pioppi con relativi incroci ed intersezioni. Nello specifico su Via Polidori, dove tra l’altro tornerà il parcheggio rosa per donne in dolce attesa e neomamme, sarà introdotta la sosta a tempo per permettere una maggiore fruizione delle nuove attività e degli uffici ivi presenti ma soprattutto per facilitare l’accesso al Distretto Sanitario, dove sono attivi il Cup e il Punto Prelievo, e su Via Marina dove sono ubicati due importanti uffici pubblici ovvero l’ufficio postale e la Stazione dei Carabinieri. “Abbiamo deciso di proseguire con il programma di rifacimento della segnaletica stradale – dichiara Danilo Petragnani, delegato ai Lavori Pubblici ed alla Viabilità – intervenendo in quelle zone tralasciate almeno da un anno, e nello specifico, nella cosiddetta area delle palazzine nuove di Fossacesia (Via Primo Maggio, Via Bachelet e zone limitrofe)”. “E’ necessario agire per tempo – prosegue Petragnani – per preparare la nostra Città ad accogliere la nuova stagione turistica in maniera decorosa”. Intanto è in atto il monitoraggio e il ripristino della segnaletica verticale caduta, piegata o spostata a causa delle condizioni meteo e dell’usura. In relazione ai lavori da effettuare è stato disposto con apposita ordinanza il divieto di sosta nei giorni di lunedì 29 febbraio e martedì 1 marzo dalle ore 8 alle ore 18 (o comunque fino al termine delle operazioni) su Via Polidori, ambo i lati, da incrocio con Piazza del Popolo sino al Distretto Sanitario, in P.zza del Popolo, solo lato destro dove insistono gli stalli di sosta, in Via Marina da incrocio Via Vico 6 Polidori e sino ad intersezione con Via Saraceni, lato ove impiantata la segnaletica orizzontale.

La Giunta comunale di Fossacesia ha scelto di favorire le persone disoccupate e gli studenti per la nomina degli scrutatori da incaricare per le prossime consultazioni referendarie previste per il 17 aprile. Questa è la linea politica che l’esecutivo ha deciso di dare alla Commissione Elettorale che si riunirà il prossimo mercoledì 24 febbraio per approvare l’indirizzo fornito e l’avviso pubblico al quale potranno rispondere tutti gli iscritti all’Albo Generale degli Scrutatori che siano appunto disoccupati, inoccupati e studenti. “Abbiamo deciso di fare questa scelta per dare una seppur piccola risposta, nella massima trasparenza, alla crisi economica che sta investendo un gran numero di persone in questo periodo – dichiara il Sindaco Di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio. La legge vigente infatti prevede che gli scrutatori siano scelti a seguito di nomina politica, cosa che, ovviamente, nel passato ha provocato non poche proteste e malumori. Con questo nuovo criterio indicato dalla Giunta Comunale Di Giuseppantonio si eviteranno le scelte discrezionali, fornendo un’opportunità a quelle persone che attualmente si trovano in situazione di svantaggio economico. Nei prossimi giorni sarà pubblicato l’apposito avviso pubblico nel quale saranno specificati tutti i requisiti richiesti e le modalità di presentazione per l’iscrizione. Una volta raccolte le domande si procederà al sorteggio fra le richieste presentate, aventi appunto il requisito della disoccupazione o dell’essere studente. In caso dovesse raggiungersi un numero non sufficiente di persone disoccupate o studenti, si procederà nella scelta comunque tramite il sorteggio dei posti vacanti, ma fra tutti gli iscritti all’Albo.

Sarà inaugurato domani, martedì 2 febbraio alle ore 16 lo sportello “Fossacesia Lavoro”, all'interno del Comunea. Qui i cittadini, residenti e non, potranno recarsi ogni martedì, dalle ore 15 alle ore 18, per chiedere informazioni sul mondo del lavoro ,sia autonomo che dipendente,ve sulle offerte formative. Obiettivo dello sportello sarà quello di guidare l’utenza lungo il difficile percorso che spesso si è costretti a compiere alla ricerca di un’occupazione o di un iter  formativo. Alla cerimonia inaugurale presenzieranno il sindaco Enrico Di Giuseppantonio e gli amministratori locali.  "Abbiamo deciso di aprire lo sportello 'Fossacesia Lavoro' - esordisce l’Assessore alle Politiche Sociali e Giovanili Maria Angela Galante  - per fornire una guida alle tante persone che quotidianamente si recano presso il Comune alla ricerca di un’occupazione o di percorsi formativi”. Chi si recherà allo sportello “Fossacesia Lavoro”, quindi, potrà ricevere informazioni su offerte di lavoro del territorio, attraverso una rete che il Comune ha intessuto con le agenzie interinali, su stage formativi anche a livello europeo, sulla compilazione di un curriculum o di lettere di autocandidatura, sulle domande di partecipazione a concorsi pubblici. Nell’ambito di questa iniziativa, che per il momento viene avviata in forma sperimentale, sarà attivato sul sito istituzionale dell’Ente un apposito spazio dove settimanalmente verranno pubblicate tutte le informazioni per le quali lo sportello è deputato.
 

Partirà entro il mese di marzo il rilascio della nuova carta d’identità elettronica a Fossacesia, che per la seconda volta è stata scelta dal Ministero dell’Interno per dare il via alla fase sperimentale. Infatti, entro il mese di marzo, tutti coloro che si recheranno presso lo sportello anagrafe del Comune per il rilascio o il rinnovo del documento di identità non riceveranno più il libretto cartaceo, ma una smart card in cui saranno contenuti oltre agli estremi dell’atto di nascita, anche le impronte digitali, il numero di telefono, l’indirizzo mail, il codice fiscale ed il consenso alla donazione degli organi, progetto al quale il Comune di Fossacesia ha aderito già da diversi mesi. “Sono molto soddisfatto che il Ministero dell’Interno abbia scelto nuovamente Fossacesia per la sperimentazione della carta di identità elettronica – dichiara il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio – Questa è un importante innovazione che consentirà ai cittadini non solo di poter ricevere il documento in tempi molto più brevi rispetto ai precedenti, ma soprattutto di poter avere tutti i dati in un’unica tessera”. Molte sono le novità previste per il nuovo documento elettronico, soprattutto in termini di protezione e sicurezza dei dati. Infatti grazie al nuovo sistema centralizzato di emissione, tutti le informazioni inserite saranno codificate secondo gli standard europei adottati per il rilascio del passaporto elettronico o del permesso di soggiorno. Chi possiederà la carta di identità elettronica avrà inoltre un codice pin attraverso il quale poter accedere ad alcuni servizi online della CIE. Dalle primissime informazioni pare che la richiesta per la nuova carta d’identità elettronica potrà essere fatta anche online mediante l’apposito sito Cieonline. “Siamo in attesa che il Ministero dell’Interno ci fornisca delucidazioni più dettagliate – conclude Di Giuseppantonio – così da poter informare con precisione e correttezza i tanti cittadini che già in questi giorni si sono recati allo sportello anagrafe”. I documenti di identità in forma cartacea resteranno validi fino alla scadenza, quindi il passaggio al nuovo documento elettronico avverrà in maniera graduale.

Dal prossimo anno scolastico 2016/2017 anche la Scuola Primaria di Fossacesia attiverà il tempo pieno e la settimana corta. Le lezioni, infatti, si svolgeranno dal lunedì al venerdì con due rientri pomeridiani per classe per un monte ore complessivo di 31 settimanali, con beneficio di tutti gli alunni che, in questo modo, pur usufruendo di un numero maggiore di ore di apprendimento, potranno contestualmente avere più tempo da trascorrere con le loro famiglie. Questa importante modifica è nata a seguito di specifica richiesta da parte del Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Fossacesia, Silvino D’Ercole, che si è fatto portavoce dei tanti genitori ed insegnanti che da tempo avevano espresso questa esigenza. L’Amministrazione Comunale ha subito fornito risposte concrete attivando tutte le procedure che consentiranno, già dal prossimo anno scolastico, di poter attivare anche a Fossacesia, la settimana corta. “Vogliamo cogliere tutti gli aspetti positivi della riforma della Buona Scuola voluta dal Governo, per consegnare ai nostri giovani cittadini una scuola moderna, sicura ed efficiente – dichiara il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio – che metta i nostri ragazzi realmente al centro delle scelte politiche che quotidianamente siamo portati a fare”. Il passaggio dalla settimana lunga a quella corta comporterà per il Comune di Fossacesia un significativo sforzo economico e organizzativo che però l’Amministrazione Comunale ha scelto di affrontare per garantire i servizi rivolti ai giovani cittadini. “L’introduzione della settimana corta nella scuola elementare – dichiara l’Assessore alla Pubblica Istruzione Paolo Sisti – è un’importante innovazione per il nostro territorio e per l’offerta formativa della nostra scuola, che come Amministrazione Comunale vogliamo sostenere. Pertanto, a partire dal prossimo anno scolastico, attiveremo presso la scuola elementare il servizio mensa e potenzieremo il servizio di trasporto scolastico. Questo comporterà un impegno organizzativo ed economico importante, che tuttavia riteniamo fondamentale perseguire per attuare concretamente le disposizioni sul diritto allo studio e per sostenere il Piano dell’Offerta Formativa della nostra scuola”. Nei giorni scorsi il Comune ha già provveduto ad effettuare alcuni sopralluoghi per organizzare al meglio il servizio. “Attivare la settimana corta, adeguando la nostra offerta formativa a quelle che sono le esigenze e le richieste delle famiglie, – dichiara il Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Fossacesia, Silvino D’Ercole - aumentare l’attuale monte ore a 31 settimanali, dare vita ad una serie di attività laboratoriali, fornirà ai nostri ragazzi ancora maggiori strumenti per un apprendimento migliore”. Dallo scorso 22 Gennaio e sino al 22 Febbraio saranno aperte le iscrizioni per il nuovo anno scolastico, che dovranno essere effettuate online registrandosi sul sito del Ministero dell’Istruzione alla pagina http://www.iscrizioni.istruzione.it. Per eseguire l’iscrizione è necessario conoscere il “codice scuola” che per la primaria “Mario Bianco” di Fossacesia è CHEE80703P. Chi è impossibilitato a farlo telematicamente, potrà recarsi presso gli uffici segreteria dell’Istituto Comprensivo di Fossacesia nei giorni dal 1 al 6 Febbraio dal lunedì al sabato, dalle ore 11.00 alle ore 13.00 ed il martedì e giovedì dalle 14.30 alle 17.30.

Con Decreto Ministeriale, sottoscritto nei giorni scorsi, il Ministro dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ha inserito l'Abbazia di San Giovanni in Venere all’interno del Polo Museale della Regione Abruzzo, assieme al Castello Piccolomini di Celano ed alla Chiesa di San Bernardino di L’Aquila. “E’ per tutti noi un’importantissima vittoria – sottolinea il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio - che premia l’impegno che in questi mesi abbiamo profuso per far mantenere sempre sulle luci della ribalta l’Abbazia di San Giovanni in Venere, uno dei monumenti simbolo di tutto l'Abruzzo ed ora anche di tutto il sistema museale regionale”. Il Decreto, presentato nei giorni scorsi dal Ministro Franceschini nel corso della cerimonia di avvio di “Mantova Capitale Italiana della Cultura”,alla presenza del Presidente Renzi,oltre a prevedere una riorganizzazione delle Soprintendenze, ha decretato l’ampliamento della mappa dei musei e dei luoghi della cultura affidati alla gestione dei Poli Museali Regionali, inserendo fra questi, in Abruzzo, San Giovanni in Venere. “In poche parole – spiega Di Giuseppantonio – questo significa che da questo momento l’Abbazia di San Giovanni in Venere entra a far parte di quell’unicum culturale della Regione, condividendo con gli altri beni culturali abruzzesi intenti di fruizione e valorizzazione, entrando in un unitario percorso turistico culturale". Insomma, l’inserimento di San Giovanni in Venere nel Polo Museale Abruzzese significa maggior promozione, maggior affluenza turistica, migliori strategie di sviluppo culturale. “E’ un ulteriore tassello, importante, che è stato inserito per la promozione turistica di questo territorio – aggiunge l'assessore al Turismo Paolo Sisti – ma ancora molto c’è da fare, non solo a Fossacesia, ma in tutto l’Abruzzo". "Colgo questa occasione, ancora una volta, -conclude il sindaco Di Giuseppantonio- per lanciare il mio appello al Presidente D'Alfonso: per far decollare il turismo in Abruzzo è necessario un progetto unico di promozione e valorizzazione che abbracci tutto il territorio, esaltando quelle che sono le peculiarità del nostro bellissimo territorio e per fare ciò è necessario che la Regione assuma concretamente il ruolo di regia. Al presidente D'Alfonso ricordo l'impegno preso, in occasione di una visita a Fossacesia ,per finanziare il restauro e la valorizzazione del complesso monumentale". Anche i Padri Passionisti , che gestiscono e custodiscono il cenobio benedettino, hanno espresso viva soddisfazione per l'importante riconoscimento.

 

I Sindaci di Fossacesia e Rocca San Giovanni, Enrico Di Giuseppantonio e Gianni Di Rito, scrivono alla Provincia di Chieti lanciando un nuovo accorato appello sulla situazione di pericolo e rischio in cui versa la Strada Provinciale n. 93 per Rocca San Giovanni ed il suo relativo ponte che si presenta a rischio di crollo. Già da tempo i due Comuni avevano lanciato l’allarme sulla preoccupante condizione in cui versa quella strada provinciale, colpita da ingenti movimenti franosi che oltre ad aver creato crepe rilevanti sul manto stradale, avevano pesantemente danneggiato il Ponte di San Giovanni che si trova lungo il tracciato stradale, provocando il cedimento del suo muro laterale e lo svuotamento del terreno sottostrada. “Ancora una volta abbiamo deciso di scrivere alla Provincia di Chieti – dichiarano all’unisono il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, e di Rocca San Giovanni, Gianni Di Rito – affinchè intervenga al più presto per ripristinare le condizioni di sicurezza stradale della Strada Provinciale n. 93 per Rocca San Giovanni ed il suo relativo ponte. Non è possibile che debbano esserci persone che quotidianamente, attraversando quel tratto stradale, rischino la propria incolumità”. Attualmente il Ponte di San Giovanni, proprio per questioni di sicurezza, può essere attraversato con un unico senso di marcia alternato.

Il Centro Regionale Trapianti negli scorsi giorni ha premiato il Comune di Fossacesia per aver aderito al progetto “Una scelta in Comune”, grazie al quale i cittadini possono volontariamente dichiarare, sulla propria carta di identità, all’atto del rinnovo o della emissione del documento, la propria volontà alla donazione degli organi. Il progetto, già attivo a Fossacesia da diversi mesi, conta già l’adesione da parte di diversi cittadini che hanno accolto con entusiasmo e generosità questa importante iniziativa promossa dall’Amministrazione Di Giuseppantonio. “Siamo particolarmente orgogliosi di questo progetto al quale abbiamo aderito – dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali, Maria Angela Galante – e lo siamo ancora di più nel constatare che vi sono i primi importanti risultati”. L’ Amministrazione Comunale ha attivato una campagna pubblicitaria capillare, attraverso la promozione di materiale pubblicitario e di convegni finalizzati ad informare la popolazione affinchè il valore della donazione possa diffondersi a macchia d’olio.

"A seguito di ulteriori accertamenti tecnici finalizzati a verificare le condizioni di sicurezza in cui versa l’ex ponte ferroviario sul fiume Sangro, i Sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, e di Torino di Sangro, Silvana Priori, hanno deciso, in via precauzionale, di interdire al transito, l’ex ponte ferroviario sul Sangro, almeno sino a quando la Provincia di Chieti, attualmente in possesso della struttura a seguito di procedure espropriative con le Ferrovie dello Stato per la realizzazione della pista ciclo-pedonale, non provvederà ad attuare le dovute misure finalizzate alla messa in sicurezza del ponte stesso". Lo scrive sulla sua pagina Fb il primo cittadino di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio. “Abbiamo ritenuto opportuno emettere con urgenza l’ordinanza di chiusura del ponte poiché la situazione in cui attualmente si trova questa struttura non presenta in alcun modo le condizioni di sicurezza dovute – spiegano Di Giuseppantonio e il Sindaco di Torino di Sangro Silvana Priori. Già nei giorni scorsi il Sindaco di Fossacesia, in accordo con il primo cittadino di Torino di Sangro, aveva chiesto al Prefetto di indire, con urgenza, una riunione fra tutti gli enti preposti per discutere sul da farsi per scongiurare le situazioni di pericolo che potrebbero verificarsi da un momento all’altro a causa della totale incuria in cui versa la foce del Sangro e, di conseguenza, l’ex ponte ferroviario. “Stiamo parlando di una struttura di prioritaria importanza strategica – aggiungono i Sindaci dei due Comuni confinanti – sulla quale è previsto il passaggio della Via Verde. E’ necessario agire al più presto, in primo luogo per salvaguardare la sicurezza di tutti e in seconda battuta per proteggere quello che a breve costituirà un tratto di straordinaria bellezza della pista ciclopedonale”.

  • Pagina 9