Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Grazie all’accordo dell’UNPLI con il Ministero dei Beni Culturali (Mibact), la Pro Loco di LANCIANO, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e con il patrocinio del Comune di Lanciano, ha aderito alla “Festa Europea della Musica 2017” con l’evento “LANCIANO IN JAZZ" che prevede l'esibizione del duo JAZZ TALES, Matteo Bisbano pianoforte, Alice Vedilai voce, che si terrà mercoledì 21 giugno 2017, alle ore 19.00, nel Salone d'Onore della Casa di Conversazione di Lanciano.

La “Festa della Musica”, come avviene in altre paesi europei, coinvolge in maniera organica tutta l’Italia trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare con ogni tipo di musica e ogni tipo di luogo. Lanciano con il suo evento inaugurerà il pianoforte restaurato della Casa di Conversazione, dotato di una particolare accordatura che lo rende molto speciale. La partecipazione all'evento è gratuita. 

Lo avevamo predetto già dai primi giorni, quando sui cancelli della Villa comunale a Lanciano spuntò il cartello che annunciava l’apertura in via straordinaria del parchi pubblici nella ore notturne(leggi qui). Villa comunale, parco giochi, parchetto dello stadio aperti tutta la notte per cosa? Chi abitava nella zona sapeva perfettamente che sarebbero stati mesi di schiamazzi e che al mattino provando a godere della frescura dei tigli della villa chissà in cosa ci si sarebbe potuto imbattere…ma nulla l’esperimento va avanti e per chi risiede nella zona sono settimane insonni.

Si alternano diversi tipi di rumori molesti, dalle urla alle 5 del mattino, alle risate, al rumore dei vetri rotti. E poi ancora musica altissima, improvvisati cantanti Rap  che del turpiloquio fanno grande sfoggio. “Abbiamo i bambini piccoli-dichiara una signora- ed è davvero assurdo che la sera dobbiamo tenere le finestre chiuse per evitare di spiegare ai nostri figli simili volgarità”. 

“Non è ben chiaro perché una famiglia dovrebbe andare notte tempo alla villa-continua un anziano- sono residente qui dal 54, anno della costruzione di casa mia e non mi era mia capitato di non dormire, neanche durante le feste di settembre, se almeno illuminassero”.

E poi ancora una anziana: “ io su quella panchine si trascorrevo l’estate, al mare non ci posso andare, ma ora con  quello che sento durante la notte…chissà cosa potrei trovarci”

Esperimento riuscito? A sentire i residenti davvero no!

“Mi hanno detto, e non so se sia vero- incalza D. P.- che non hanno personale per poter chiudere ed aprire. Non so se sia vero, quel che è certo che ci vado io, sono pensionato, lo faccio gratis, basta che dormo!”

E nel frattempo ci si sta organizzando per una raccolta di firme.(C.Lab)

E’ tutto pronto per la terza edizione della Notte del Parco, organizzata dall’associazione Amici della Musica ed inserita all’interno della stagione 2017 dell’Estate Musicale Frentana. Sabato 24 e domenica 25 giugno, il Parco delle Arti Musicali diventerà centro nevralgico culturale di Lanciano con un insieme di eventi, concerti ed esibizioni che metteranno insieme arte, fotografia, enogastronomia, poesia e ovviamente musica per un’offerta culturale a 360 gradi davvero per tutti i gusti.

Si parte sabato 24, alle ore 18, nella sala di musica da camera Manlio del Parco delle Arti Musicali con una sezione dedicata a poesia e letteratura a cura di Antonio Spadano e Lisa La Pietra con letture di Marianna Della Penna, Giovanni Di Guglielmo, Vito Moretti, Diana Scutti e Dante Troilo.? Alle ore 19.30, nella Piazza d’Armi delle Torri Montanare, ci sarà il primo dei tre concerti in programma con l’esibizione della Corale Fedele Fenaroli diretta dal M° Giuseppe Rullo. Alle 21.30, si torna nel chiostro del Parco con il tradizionale Guitar Ensemble Fenaroli a cura di Orlando Volpe. Alle 23, di nuovo nella Piazza d’Armi, a suonare ci sarà il Saba Anglana Quintet con “The jazz world line”.

Si proseguirà domenica 25 giugno, alle ore 18, nella sala Manlio La Morgia, con l’ultimo dei Concerti del Parco prima della pausa estiva, con l’esibizione di Lisa La Pietra e Marco Ciccone. Alle 21, in largo dell’Appello (di fronte le Torri Montanare), sarà la volta della lectio magistralis di Vittorio Sgarbi invitato da Confartigianato Chieti che presenterà il suo libro “Da Caravaggio a Tiepolo, dall’ombra alla luce”. A seguire, nel chiostro del Parco delle Arti Musicali, dinner party esclusivo con il critico d’arte, con la possibilità di degustare finger food e buon vino ed ascoltare la musica dal vivo del Taraf de Gadjo.

Inoltre, sono diverse le collaborazioni con realtà ed associazioni frentane che animeranno l’evento. Sarà presente l’associazione Arena7 con le esposizioni degli artisti Carla Cerbaso, Daniela Giuliani, Davide Cruciata e Michele Montanaro in una piccola sezione dedicata a (Con)fusioni, la mostra dell’incompiuto. Ci faranno compagnia anche i fotografi dell’associazione Social Photography Street 6212 con degli shooting fotografici durante le esibizioni musicali. E in ultimo, ma non per importanza, ci sarà la Delegazione FAI di Lanciano con guide ad hoc alla scoperta del Parco delle Arti Musicali e delle Torri Montanare per vedere come si è passati dalle sbarre del carcere di Santa Giovina alla libertà ed alla gioia della musica.

L’ingresso a tutti gli appuntamenti della Notte del Parco è gratuita tranne che per il concerto di Saba Anglana; ma più che un mero biglietto, a soli 5 euro, ci piace considerarlo come un’offerta che la città può fare all’associazione Amici della Musica per sostenerla in questo momento di difficoltà.

Non mancherà una sezione dedicata all’enogastronomia con Taste of Lanciano. Taste of Lanciano è il primo passo di un percorso verso la creazione di un brand dell'enogastronomia lancianese. “Taste” come sapore, gusto, quindi il sapore di Lanciano, inteso come esperienza di cultura, tradizioni e gusto di una città antica. Un marchio che vuole riunire gli operatori della gastronomia per offrire/proporre il nostro territorio in occasione di eventi culturali come appunto La Notte del Parco, oppure per offrire la ristorazione diffusa nel centro storico in occasione di grandi eventi o pellegrinaggi.

Con Taste of Lanciano immergersi nell'atmosfera del centro storico sarà un'esperienza piacevolissima. Per La Notte del Parco sarà proposta dalle ore 18.30 alle ore 24.00 la degustazione dei vini della Cantina Colle Moro associati a finger food realizzati da alcuni ristoratori della città. La degustazione avrà il costo di 5 euro per due calici di vino e tre finger food.


Importante la sinergia con il Consorzio Le Vie del Commercio di Lanciano che offrirà ai possessori della Card la degustazione al costo ridotto di 2,50 euro. Inoltre i primi 50 possessori di Card che ne faranno richiesta avranno diritto all'ingresso gratuito al concerto di Saba Anglana Quintet. Per fruire di tali benefici la card dovrà essere esibita al desk del Consorzio presente il 24 giugno presso il Parco delle Arti Musicali.

Gli uomini del NOR della Compagnia Carabinieri di Lanciano ha arrestato un uomo D.S. S. tenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tentata estorsione e lesioni personali.

Le indagini, coordinate dalla Procura e partite di seguito alla denuncia sporta da un giovane assuntore di sostanze stupefacenti che si è rivolto ai Carabinieri di Lanciano poiché esasperato e spaventato dalle continue richieste di pagamento dello stupefacente ricevuto dal D.R. S., durante una delle quali è stato persino aggredito da quest'ultimo riportando gravi lesioni personali, hanno permesso di accertare come l'indagato nel periodo febbraio - marzo 2017 aveva ceduto al denunciante, in almeno quattro occasioni, uno/due grammi alla volta di cocaina e al fine di ottenere l'illecito profitto corrispondente al pagamento dello stupefacente usava violenza nei confronti del giovane cagionandogli un trauma facciale con la frattura dello zigomo destro

A gennaio 2017 aveva ceduto ad altri giovani assuntori di sostanze stupefacenti, in almeno 4-5 occasioni.

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanciano, Dott. Massimo Canosa, a pieno sostegno dell'ipotesi accusatoria del Pm La dott.ssa Rosaria Vecchi ha predisposto la custodia cautelare in carcere.

Essere genitori non è facile, né semplice e come spesso si sente dire proprio da chi ha questa responsabilità, si tratta del“ compito più difficile del mondo”. Ed è sicuramente il più complesso e delicato. Da qui l'importanza di progetti che puntano a migliorare la preparazione dei genitori e ad assisterli nella loro attività educativa. “Iniziative di supporto alla genitorialità”: si traduce cosi quello che vede la partecipazione di alcuni Paesi partner (Spagna, Turchia, Italia e Polonia) e il Consorzio SGS (Servizi Globali Sociosanitari) al “Parenting Support Initiatives”.

La durata del progetto è di 2 anni. Sono state selezionate le organizzazioni dei Paesi che partecipano al programma Erasmus +: le organizzazioni pubbliche e private attive nel campo dell'educazione degli adulti, le associazioni, le fondazioni, le istituzioni culturali e le autorità locali. La cooperazione si estende alle ONG, alle organizzazioni civili, alle istituzioni, comprese le autorità locali e regionali e alle imprese dei Paesi partner che partecipano all'Erasmus +.

“Sono tre gli obiettivi individuati tenendo conto della natura e dell'esperienza dei partner. Il primo è lo sviluppo delle competenze degli educatori degli adulti al fine di raggiungere una maggiore diffusione e migliori risultati di apprendimento – spiega Maria Luigia Di Blasio, direttore generale del Consorzio Sgs – il secondo è migliorare e ampliare l'offerta di opportunità di apprendimento adatte alle esigenze dei genitori attraverso forme innovative di contatto e di formazione, e infine promuovere la posizione, la partecipazione e l'attività dei genitori nell'apprendimento sociale e culturale per motivi di sviluppo e di crescita personale.

Le attività proposte sono state adeguate alle diverse esigenze e sono mirate al raggiungimento degli obiettivi fissati. Si tratta di un progetto efficace che produrrà benefici a tutti i soggetti interessati”. Un aspetto prioritario è quello di rafforzare la motivazione dei genitori a partecipare al processo di apprendimento permanente, incoraggiarli a intraprendere un ulteriore percorso di formazione che si traduce nell'attivazione intellettuale, psicologica e sociale dei genitori con una espansione delle conoscenze e l'acquisizione di nuove competenze. “Prevediamo che il progetto abbia un impatto costruttivo a livello locale, regionale, nazionale ed europeo. Il progetto è in grado di influenzare lo sviluppo dei Paesi partner attraverso la promozione, l'informazione, la valorizzazione e la diffusione dei risultati. Nel corso del programma – conclude la Di Blasio -, i partner applicano un pensiero creativo e innovativo per sfruttare i modi migliori per promuovere i risultati del progetto.

La sostenibilità degli obiettivi raggiunti costituirà la capacità di proseguire il progetto e l'utilizzo dei suoi risultati oltre il periodo di finanziamento. La diffusione e l'utilizzo dei risultati rappresentano un processo che va oltre il termine del progetto e continuerà in futuro”.

 

E’ tempo di nominare nuovi primari, cinque per la precisione. La Asl Lanciano Vasto Chieti ha avviato le procedure per la selezione dei Direttori di struttura complessa per le unità operative rimaste sguarnite dopo il collocamento a riposo di quelli in carica. E’ stata quindi adottata la delibera con la quale si autorizza l’indizione degli avvisi pubblici, per titoli e colloquio, per il conferimento di incarico per cinque anni di direttore di Anestesia e Terapia Intensiva negli ospedali di Lanciano e Vasto, e di Medicina Generale, Ortopedia e Neurologia a Lanciano.

I bandi a breve saranno pubblicati prima sulla Gazzetta Ufficiale e poi sul sito Internet aziendale: al 30° giorno successivo alla suddetta data di pubblicazione scadranno i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione.
«Si tratta di un passaggio importante - sottolinea il Direttore generale della Asl, Pasquale Flacco - che ci permette di restituire alle unità operative una guida stabile. Saranno scelti i professionisti migliori, qualificati sotto il profilo delle competenze e dotati di capacità di organizzazione, caratteristiche irrinunciabili per rendere gli ospedali di primo livello efficienti e all’altezza del proprio ruolo. E’ doveroso comunque ringraziare i medici sostituti dei primari che in questo periodo lungo di vacatio si sono resi disponibili ad assumere la responsabilità delle unità operative, garantendo lo svolgimento di tutte le attività nel migliore dei modi».


 

 

Il bollettino giornaliero delle condizione di Pino Valente sono rese note dal fratello Roberto che ogni giorni racconta dei piccoli progressi del vice sindaco ricoverato in condizioni critiche nell'ospedale di Chieti.

Non vogliamo fornirvi il bollettino medico, non lo riteniamo corretto, l'unica cosa che possiamo comunicare ai tanti lancianesi che, in questi giorni sono in grande apprensione per Valente e per la sua situazione che continua a rimanere estremamente delicata è  la veglia di preghierà che avrà luogo questa sera a Lanciano.

Il momento di raccoglimento è fissato per le ore 21,30 presso la Chiesa del Purgatorio a corso Roma, di fronte al Miracolo Eucaristico. 

Sabato 10 Giugno 2017, alle ore 20,30, evento speciale al CiakCity Polycenter (Uscita A14 Lanciano), con la proiezione del film "I FIGLI DELLA NOTTE". Per l’occasione saranno ospiti per presentare il film il regista Andrea De Sica e lo sceneggiatore peranese Mariano Di Nardo. Porte aperte dalle 20.00 con l’aperitivo in compagnia degli ospiti, alle 20.30 ci sarà la presentazione del film e, dopo la proiezione, afretparty con il DjSet di Dj Baracca.

Andrea De Sica è un regista debuttante dall’ottimo albero genealogico. Il padre è il compianto compositore Manuel, lo zio è la star Christian, la mamma è la produttrice di quasi tutti i film di Ferzan Ozpetek, ovvero Tilde Corsi, il nonno è nientemeno che il grande maestro Vittorio De Sica. Con queste credenziali, arriva sul grande schermo il giovane Andrea con il suo “I figli della notte”, salutato più che positivamente dalla critica, presentato all’ultima edizione del Torino Film Festival. Ambientato in un collegio per rampolli benestanti, il film frutto di una co-produzione italo-belga, racconta di Giulio, 17enne di buona famiglia, catapultato nella rigida disciplina che non lascia scampo. Insieme ad Edoardo, amico diventato inseparabile, progetterà fughe notturne che certamente non saranno facili. Dunque, un nuovo De Sica sul set, a rappresentare la terza generazione. E chissà: se le premesse sono queste, il nipote Andrea pare destinato ad una gran bella carriera da regista.      

Mariano Di Nardo (classe 1979) è diplomato in sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel 2006 ha vinto il Premio Solinas - Storie per il cinema col soggetto Wujj - La rivale.  Nel 2010 ha vinto il Premio Solinas – Storie per il cinema con L’uomo sulla strada. Nel 2013 ha collaborato come storyliner per la soap opera Centovetrine. Oltre a scrivere per il cinema collabora anche come autore per radio (Tre soldi Rai Radio 3) e televisione (Alta Infedeltà Real Time). Ha scritto il soggetto e la sceneggiatura del film di Andrea De Sica I figli della notte, unico film italiano in concorso al Torino Film Festival 2016. E' tra gli sceneggiatori della serie televisiva Questo nostro amore 80 in onda su Rai Uno nell’autunno prossimo. Nel 2018 è prevista l’uscita del film Il fattore T, scritto insieme al regista Francesco Costabi

L’agenzia Regionale per la Promozione Culturale di Lanciano, in collaborazione con l’Autore Marcello Marciani, promuove la presentazione del libro di: Marcello Marciani - con la collaborazione della Libreria D’Ovidio di Lanciano - (Robin Edizioni - Mario Quattrucci). 

È un libro che dimostra la portata dirompente di una poetologia che avvia un salutare cambiamento: lo scrivere in modo diversificato e polifonico; un contatto carnale con le parole, il canto solitario che si alza da un limbo struggente, il canto collettivo che frantuma le nostre solitudini. Il lettore è portato a specchiarsi in una condizione ipnoide, in un vuoto di coscienza descritto per mezzo di uno straordinario impasto linguistico. 

Parteciperanno all’evento: l’Autore (Marcello Marciani); Relatore (Massimo Del Pizzo); Letture di Pina Allegrini e dell’autore – L’incontro avrà luogo a Lanciano (nella Sala conferenze della sede dell’Agenzia in Palazzo De Crecchio) con i Titoli e negli orari riportato in Locandina.

 Giovedì 15 giugno 2017 ore 18,00. INGRESSO LIBERO

LANCIANO. Nel pieno della 4° rivoluzione industriale (Internet of things, big data, automation etc.) e la crescente importanza della cultura digitale, dell'automazione, della programmazione applicate a tutti i processi produttivi e manifatturieri, il mercato del lavoro è alla continua e crescente richiesta di tecnici dell’Industria 4.0.

Ed è proprio per rispondere a questa richiesta che l’ITS Sistema Meccanica di Lanciano ha appena aperto le iscrizioni (info e domanda sul sito http://www.innovazioneautomotive.eu/its-sistema-meccanica/)  per il nuovo Corso 2017-19 che formerà la figura di “TECNICO SUPERIORE PER L'AUTOMAZIONE ED I SISTEMI MECCATRONICI – Tecnico per Industria 4.0”.

Il corso andrà a coniugare tutte le competenze di un tecnico meccatronico (meccanica, elettotecnica, elettronica, pneumatica, oleodinamica, PLC, CNC etc.) a quelle in linea con le nuove avanguardie di INDUSTRIA 4.0 (automazione, IoT, Big Data analysis, robot, ICT etc.), compreso le softskills necessarie (problem solving, team working, self assessment etc.)

L’obiettivo, definito insieme alle aziende del settore e l’università, è di formare un tecnico specializzato nella pianificazione conduzione ed esecuzione delle attività di manutenzione degli impianti, delle macchine, dei robot industriali individuando e/o suggerendo interventi migliorativi, utilizzando analisi dei dati, per garantirne l'efficienza, il loro funzionamento e la sostenibilità ambientale, nell’ottica del miglioramento continuo (WCM e Lean production) e della total quality.

Il nuovo corso, che partirà a ottobre 2017, è il settimo avviato dall’ITS Sistema Meccanica di Lanciano, che si avvale della collaborazione del Polo di Innovazione Automotive e del consorzio di imprese IAM (che è anche tra i soci della Fondazione di Partecipazione Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Meccanica) che garantiscono l’innovativita? e l’allineamento dei corsi ai nuovi scenari strategici in termini di innovazione in costante evoluzione delle nuove aziende globalizzate del settore meccanico e automotive.

La struttura del corso – completamente gratuito - è organizzata in moduli con impostazione professionalizzante e da? molto spazio ai laboratori ed alle attivita? pratiche. I corsi prevedono tirocini, che possono essere organizzati anche all’estero, della durata di 800 ore (44% delle ore complessive). Oltre il 50% dei docenti proviene dalle aziende che collaborano all’ITS e hanno un’esperienza importante nel settore industriale di riferimento per il percorso ed il modulo scelti, e circa il 20% proviene dall’universita?.

La Fondazione ITS Sistema Meccanica di Lanciano (Ch) è stata riconosciuta dal MIUR tra le prime in Italia per qualità dei corsi e occupazione, con un punteggio di 80.07 e con un tasso di occupati sui diplomati pari a 96.2% (media nazionale 78.20), la metà con contratto a tempo indeterminato in comparti industriali coerenti con il corso svolto.

Per info e iscrizioni: Fondazione di Partecipazione "Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Meccanica", C/O Consorzio Universitario di Lanciano - Corso Trento e Trieste “Palazzo Degli Studi” N. 72, 66034 Lanciano (Ch) - Telefono 0872 714881 - Fax 0872 727588 – email: itsmeccanica@innovazioneautomotive.eu - sito web: www.innovazioneautomotive.eu

  • Pagina 3