Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Finisce sul tavolo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella la chiusura della guardia medica di San Vito, disposta dalla Asl Lanciano-Vasto-Chieti lo scorso 30 giugno, con un provvedimento firmato dal manager Pasquale Flacco. La giunta comunale, infatti, ha autorizzato il sindaco Rocco Catenaro ad avvalersi della consulenza di un legale (l'avvocato Cristiano Bertoncini del Foro di Vasto) per proporre un ricorso straordinario al Capo dello Stato contro il provvedimento adottato dall'azienda sanitaria. La chiusura della guardia medica a San Vito è una vicenda che dura ormai dal 2010, quando l'allora presidente della Regione Gianni Chiodi - all'epoca commissario alla sanità - stabilì la soppressione del servizio, a causa del numero di accessi troppo basso (a causa della vicinanza con gli ospedali di Lanciano e Ortona). La decisione, però, fu "congelata" più volte, su richiesta di diversi consiglieri regionali di quella legislatura. Lo stesso è avvenuto con l'avvento di Luciano D'Alfonso, che dopo una serie di sospensioni, ha firmato il decreto, poi recepito da Flacco nel suo atto. Per il Comune di San Vito la scelta è ingiusta e irrazionale, soprattutto perché alla chiusura della guardia medica non ha fatto seguito il potenziamento dei servizi di emergenza-urgenza, che diventano di fondamentale importanza soprattutto nel periodo estivo, quando il numero degli abitanti si quadruplica e dove ogni giorno (e sera) altre migliaia di persone si riversano nel centro costiero e nei suoi ristoranti. 

L’Amministrazione Comunale di San Vito ha affidato in questi giorni a Stefano Angelucci Marino la gestione artistica ed organizzativa dell’Estate Sanvitese 2016. Angelucci Marino, un professionista nel campo dello spettacolo molto conosciuto ed apprezzato, avrà il compito di coordinare e dirigere, in stretta collaborazione con gli assessorati competenti ed al Consigliere delegato, il cartellone degli appuntamenti che caratterizzeranno l’estate a San Vito Chietino. “In accordo con il sindaco Rocco Catenaro – spiega l’assessore al Turismo Luigi Comini – e tutta l’Amministrazione Comunale, abbiamo affidato la cura dell’estate sanvitese ad un professionista del settore. Così facendo siamo certi che aumenteremo qualità e quantità delle manifestazioni che andremo a proporre, avendo bene in mente che bisogna cercare di offrire ai turisti e ai residenti appuntamenti culturali e di intrattenimento originali e diversificati, pur nell’ormai cronica carenza di fondi adeguati. Ringraziamo l’amico Stefano che presterà la sua collaborazione a titolo gratuito per amore di San Vito". “Sono davvero contento – dichiara Stefano Angelucci Marino- dell’incarico che il Comune di San Vito Chietino mi ha voluto affidare. Amo San Vito e la frequento da sempre. Siamo già a lavoro con gli amministratori per pianificare una ricca estate, piena di eventi, di musica, di teatro, di cinema, di cabaret. Nella programmazione coinvolgeremo ovviamente l’associazionismo del territorio, chiedendo a tutti di rilanciare con noi sulla bellezza e la progettualità delle cose che si intendono fare. Dobbiamo riuscire, attraverso il cartellone dell’estate sanvitese, ad attirare turisti e visitatori dall’intero comprensorio frentano. San Vito è bella, il paese e la marina meritano di essere conosciuti e l’Estate Sanvitese può essere una buona occasione di incontro, di scoperta.”