Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Prestigioso riconoscimento per l’attività dell’Urologia della Asl Lanciano Vasto Chieti. In occasione dell’ultimo Congresso della Società Italiana di Urologia, che si è svolto a Venezia, il premio “Ulrico Bracci” destinato al migliore lavoro scientifico pubblicato nel 2015 su una rivista internazionale peer-reviewed, “European Urology”, è andato a Luca Cindolo, responsabile dell’unità operativa semplice di Robotica Urologica. Tra i lavori presentati al Comitato scientifico, quello dell’urologo abruzzese è stato individuato per tipo e disegno dello studio, metodologia applicata, casistica, impatto sulla pratica clinica. L’articolo premiato riporta un lavoro di gruppo condotto dall’’équipe di Luigi Schips, direttore dell’Urologia, e Marilena Romero, dell’Istituto “Mario Negri Sud”, sugli effetti dell’abbandono precoce della terapia da parte di pazienti affetti da patologia prostatica benigna. Lo studio prende in esame un campione molto esteso di malati che non seguono fedelmente la cura prescritta, che in molti casi interrompono anche anzitempo, con ricadute di tipo clinico importanti, come il maggiore rischio di ospedalizzazione e ricorso alla chirurgia. Il premio, oltre ad avere rilevanza sotto il profilo scientifico, rende merito a un team di giovani urologi valorizzati da Schips, e motivati a raggiungere risultati significativi sia in ambito clinico sia nella ricerca.