Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

LANCIANO - E' di un ferito grave, trasferito in eliambulanza all'ospedale di Chieti, il bilancio dell'incidente stradale avvenuto questa mattina, poco prima delle 8, in località Sant'Onofrio, lungo la strada provinciale Lanciano-Atessa. La dinamica è ancora al vaglio dei carabinieri, ma probabilmente alla base dell'accaduto c'è l'asfalto reso viscido della pioggia, che aveva appena iniziato a cadere sulla zona. Una Fiat Punto, condotta da un 19enne di Rocca San Giovanni, si è scontrata frontalmente con un'altra Punto, su cui viaggiava un 42enne di Lanciano, che proveniva in direzione opposta. Nello schianto la vettura condotta dall'uomo è finita in una scarpata, dopo un volo di alcuni metri.
I soccorsi sono scattati immediatamente. Sul posto polizia, carabinieri, vigili del fuoco e mezzi del 118. Il 42enne è stato trasportato in elicottero a Chieti: ha riportato vari traumi ed è in prognosi riservata, ma non correrebbe pericolo di vita. Il giovane, invece, è stato trasferito a Lanciano: è sotto shock, ma se l'è cavata solo con qualche contusione.

 

 

LANCIANO - Si alzerà venerdì prossimo 2 dicembre, il sipario sulla nuova stagione di prosa del Teatro Fenaroli di Lanciano, presentata questa mattina. Ad aprire il cartellone sarà il  travolgente musical “Tutti insieme appassionatamente” (regia e coreografie di Fabrizio Angelini, direzione musicale Gabriele De Guglielmo, produzione Compagnia dell’Alba-TSA), che sarà replicato il 3 dicembre alle 21 e il 4 dicembre alle 18. Si tratta di una storia senza tempo, dal fascino un po' retrò, ma con la capacità di provocare forti emozioni di vario tipo: questo è Tutti insieme appassionatamente, musical diretto da Robert Wise ispiratosi al libro autobiografico The Trapp family singers di Maria Von Trapp.
Il 18 dicembre una produzione del Teatro Stabile dell’Aquila “China doll – Sotto scacco” con Eros Pagni per la regia di Massimo D’Alatri; scritta per Al Pacino, China Doll ha debuttato a Broadway a fine 2015.
Il nuovo anno vedrà il 9 gennaio Paola Quattrini in scena insieme a Selvaggia Quattrini con “Camera con vista”, per la regia di Stefano Artissunch; per la prima volta sui palcoscenici italiani lo spettacolo tratto dal romanzo di Edward Morgan Forster, noto al pubblico per il film di James Ivory vincitore di tre premi Oscar.
Il 25 gennaio si prosegue con un brillante spettacolo di e con Michele La Ginestra “Mi hanno rimasto solo”; il protagonista accompagnato da tre coriste ed un pianista, gioca con un palcoscenico vuoto e racconta al Teatro il suo sogno: poter interpretare ogni sera un personaggio diverso.
Non poteva mancare un grande classico del teatro napoletano di Eduardo De Filippo: “Filumena Marturano” con Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses, regia di Liliana Cavani, in scena il 7 febbraio.
A chiudere la stagione di prosa sarà il 27 febbraio lo spettacolo con Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere: “Il padre” di Florian Zeller per la regia di Piero Maccarinelli.
Il rinnovo degli abbonamenti potrà essere effettuato il 28 e il 29 novembre. Quelli nuovi, invece, potranno essere sottoscritti dal 30 novembre. Il botteghino resterà aperto dalle 16.30 alle 19.30.
Confermato anche quest’anno il bellissimo e seguitissimo laboratorio di formazione teatrale rivolto agli studenti delle scuole superiori della città, che saranno coinvolti dai protagonisti degli spettacoli di prosa in occasione degli incontri previsti per discutere, commentare e riflettere.
Gli spettacoli rivolti ai più piccoli appassionati di teatro sono programmati tra febbraio e marzo 2017, quando il Teatro Stabile d’Abruzzo porterà al Fenaroli la rassegna di teatro per ragazzi, che ogni anno riscuote notevole successo.
Il cartellone 2016/2017 del Fenaroli comprende, come di consueto, la XIV Edizione del Festival del Teatro Dialettale “Premio città di Lanciano - Maschera d’Oro”, organizzato dall’Associazione Amici della Ribalta di Lanciano, con 10 spettacoli portati in scena da compagnie di Abruzzo, Lazio, Campania, Toscana, Molise ed Umbria.

LANCIANO - Sono 3 gli esposti presentati alla Procura della Repubblica di Lanciano, dopo il guasto alla centrale biogas di Villa Pasquini, che ha portato a importanti sversamenti di liquami nei terreni circostanti. A presentarli è stato il presidente di Nuovo Senso Civico, Alessandro Lanci, che ieri ha depositato l'ultima denuncia, che altro non è che una integrazione delle precedenti, corredata da due relazioni tecnica: una a firma di un ingegnere, l'altra di un geologo. "Questo ulteriore approfondimento - spiega Lanci - si è reso necessario a seguito del sopralluogo effettuato dall'Arta che ci ha lasciati a dir poco esterrefatti per la sua estrema inconsistenza, visto che i responsabili intervenuti non hanno ritenuto necessario effettuare alcun tipo di analisi né individuare la data dell'evento. Al contrario, Nuovo Senso Civico nell'ultimo esposto ha non solo portato in evidenza l'incidente ma ha descritto alcune modalità delle lavorazioni mettendone in luce i relativi pericoli e indicando le procedure che devono essere attuate in caso di eventi simili". Lanci chiede che le analisi di laboratorio disposte dal Comune di Lanciano, "vadano a ricercare espressamente nei liquami e nei terreni la presenza di batteri pericolosi e potenzialmente letali per gli  esseri umani quali i clostridium tetani, botulinum, perfringens e le salmonelle". L'associazione, pur precisando di non aver titolo a individuare eventuali ipotesi di reato, rimarca la volontà di voler collaborare a far luce su questa vicenda, fornendo tutti gli elementi utili agli accertamenti in corso.

LANCIANO - Si alzerà domani il sipario sulla 18esima edizione di “Agroalimenta”, la rassegna nazionale dei prodotti tipici che si svolgerà a Lancianofiera fino a lunedì 28 novembre. L'inaugurazione è prevista alle 11 e subito dopo si entrerà nel vivo con un convegno importante che affronta un tema di grande interesse soprattutto per gli operatori. "La grande distribuzione in rapporto alla filiera agroalimentare", è il titolo dell'incontro che vedrà la partecipazione dell'amministratore delegato di Conad Nazionale, Francesco Pugliese. “Il programma degli incontri è di notevole spessore e affronta temi fortemente attuali – puntualizza il presidente di Lancianofiera Franco Ferrante – naturalmente Agroalimenta non è solo confronto e riflessione, ma è anche e soprattutto una straordinaria e accattivante vetrina per le eccellenze della nostra regione e non solo. Spiccano tra questi, il miele, lo zafferano, i tartufi, i salumi e i formaggi”.

LANCIANO - Verrebbe da dire: a mali estremi, estremi rimedi. Al Comune di Lanciano devono averla pensata così nell'approvare la delibera di giunta che incrementa il contributo all'Estate Musicale Frentana di altri 40mila euro. Il documento è stato pubblicato oggi sull'albo pretorio di Palazzo di Città e autorizza il prelievo - appunto di 40mila euro - dal fondo di riserva per finanziare l'associazione "Amici della Musica - Fedele Fenaroli", che da tempo versa in una situazione di difficoltà finanziaria. Un quadro che appena qualche giorno fa aveva portato alle dimissioni del direttore artistico Luigi Piovano, in polemica con la Regione che aveva escluso il sodalizio dai fondi assegnati nell'ultima variazione di bilancio, in cui erano stati invece finanziati il Mastrogiurato, la Fiera e la Deputazione teatrale del Fenaroli. Alle dimissioni di Piovano era seguito anche uno scontro politico tra il sindaco Mario Pupillo e il consigliere regionale del suo stesso partito Camillo D'Alessandro, che aveva comunque spiegato che i fondi per l'Estate Musicale sarebbero arrivati, ma che il percorso da seguire era diverso rispetto a quello seguito per gli altri enti cittadini. Il punto è che era a rischio la prosecuzione della stagione concertistica e dei seminari programmati. Di qui la decisione di autorizzare l'incremento del contributo (che ora dovrà essere comunicato al consiglio comunale), inizialmente fissato in 5mila euro.

LANCIANO - Avrebbe molestato una ragazzina di 12 anni residente nel Frentano, figlia di una donna che aveva conosciuto su una chat. Con l'accusa di atti di libidine su minore, il tribunale collegiale di Lanciano ha condannato oggi a due anni e mezzo di reclusione, un 39enne di origine campana, ma residente a Vasto. L'uomo fu arrestato il 2 dicembre dello scorso anno con l'accusa di violenza sessuale, reato riqualificato nel corso del procedimento. Il pm aveva chiesto una condanna a 6 anni di reclusione. Il 39enne è stato anche condannato a risarcire la madre della ragazzina con una provvisionale di 10mila euro. I fatti risalgono all'agosto 2015. L'imputato, che ha sempre respinto le accuse, era stato condannato già nel 2013 per un'analoga vicenda accaduta a Vasto.

LANCIANO - Capitignano, in provincia dell’Aquila, è posta nel  centro dell'alta valle dell'Aterno vicina, vicinissima, parliamo di 20 km, dall’epicentro del terremoto del 24 agosto scorso che ha distrutto Amatrice. Un Comune che da sempre fa i conti con le scosse telluriche e che fa parte del cratere sismico dal 2009. 700 abitanti la maggior parte dei quali dorme in casette di legno vicino alle proprie abitazioni o all’interno del palasport. Una situazione pesante con il 60 per cento del patrimonio edilizio inagibile e 400 verifiche strutturali ancora da eseguire. Delle 11 chiese della zona solo una è agibile e con l’impossibilità di celebrare funerali all’interno. Ed è per questo che i volontari protezione civile San Filippo Neri di Lanciano e la Confraternita Morte ed Orazione San Filippo Neri , dopo avere aspettato le verifiche della Regione Abruzzo che indicassero loro come poter rendersi utili, hanno nei giorni scorsi installato una tensostruttura  fissa di 10 metri per 8, di circa 80 metri quadrati. Per ora oltre ad essere utilizzata come luogo di culto, durante la settimana servirà anche come centro di aggregazione per dare un pò di spensieratezza a tante persone così duramente provate sia nel fisico, ma soprattutto nello spirito. I Volontari San Filippo Neri  lo avevano detto già nei giorni successivi al sisma che avrebbero cercato di dare una mano alle persone, creando per loro un qualcosa che avrebbe potuto garantire loro non il benessere del momento dell’arrivo di un pacco, ma che si sarebbe poi rivelato un “dono” utile nel tempo.

LANCIANO - Partiranno in primavera i lavori di sistemazione di diverse strade delle contrade di Lanciano. Lo annuncia, in una nota, l'assessore ai lavori pubblici Pino Valente, che fa sapere che è stato approvato un progetto esecutivo per la messa in sicurezza delle arterie. L'intervento è finanziato con un fondo di 700mila euro inserito nel bilancio 2015 di Palazzo di Città, che ha previsto un finanziamento di pari importo nel piano triennale delle opere pubbliche 2017-2019. "In tutto - sottolinea Valente - tra il 2015 e il 2017 avremmo investito sulla viabilità quasi 2 milioni di euro. La migliore risposta a chi pensava che gli asfalti della primavera scorsa fossero soltanto interventi pre-elettorali. Tanti sono ancora gli interventi da effettuare ma con la programmazione che stiamo mettendo in campo contiamo di dare risposte concrete ai cittadini che ci chiedono maggiori investimenti in questo settore". La rete stradale comunale è di circa 300 chilometri e molte strade versano in condizioni pessime. "Dopo una attenta ricognizione su tutto il territorio comunale - continua Valente - sono state individuate le strade che più necessitano di interventi di manutenzione straordinaria, e tenendo presente il budget disponibile, sono stati fissati gli interventi". I lavori riguarderanno il quartiere Santa Rita e ancora Santa Croce, Sant'Egidio, Villa Elce, Costa di Chieti, Santa Giusta, Serre, Rizzacorno, San Nicolino, Colle Pizzuto, Villa Andreoli e Villa Pasquini. In centro, invece, si interverrà su via IV Novembre e via per Treglio.

LANCIANO - Prende il via oggi a Lanciano fino al 21 dicembre la raccolta di farmaci senza obbligo di ricetta promossa da CasaPound Italia. Contenitori per la raccolta sono stati posti presso le diverse farmacie cittadine, per raccogliere le donazioni da parte dei cittadini che verranno poi consegnate alle famiglie lancianesi in difficoltà. Le ragioni dell'iniziativa sono state illustrate in una nota stampa di Marco Pasquini, responsabile lancianese del movimento. "Abbiamo scelto di dare il via a questa ulteriore raccolta di beneficienza, che va ad aggiungersi a quella di generi alimentari - afferma Pasquini - perché con l'arrivo della stagione fredda aumenta la spesa sanitaria a carico delle famiglie, spesso un fardello per molti difficile da sopportare ".
"Recenti rilevazioni statistiche - prosegue Pasquini- attestano come ogni anno sempre più italiani incontrino difficoltà nel sostenere spese sanitarie anche minime. È un dato di fatto come ormai per tanti anche l'acquisto di un farmaco senza obbligo di ricetta, ad esempio un semplice pacco di aspirine, può rappresentare un problema. Per questo abbiamo deciso di fare appello al senso di solidarietà dei lancianesi, invitando ad acquistare farmaci senza obbligo di ricetta e ad deporli negli appositi contenitori per la raccolta che troveranno presso le farmacie. Siamo certi che insieme riusciremo ancora una volta a dare una mano ai nostri concittadini più in difficoltà, supplendo attraverso lo strumento della solidarietà alle mancanze di uno stato che ha ormai smesso di svolgere la sua funzione ed abbandonato gli italiani, ricordandosi di loro solo in occasione del pagamento delle tasse".

LANCIANO - L'onorevole Lorenzo Guerini sarà a Lanciano, domani, a sostegno delle ragioni del 'sì' al referendum costituzinale. Il vice segretario nazionale del Partito Democratico interverrà alla ex Casa di Conversazione alle ore 17.30. "Il PD di Lanciano dice Sì con forza - commenta il segretario cittadino Rosetta Madonna - perché è un Sì al rinnovamento della democrazia in quanto non tocca i Principi della prima parte della Costituzione, ma li valorizza; è un Sì ad una nuova idea di equilibrio dei poteri perché amplia le garanzie democratiche; è un Sì all'efficienza ed efficacia delle decisioni in quanto la semplificazione non è solo un tema tecnico ma politico; è un Sì ad una partecipazione vera potenziando gli strumenti di partecipazione popolare". Con Guerini ci saranno il segretario regionale del PD Marco Rapino, il segretario provinciale Chiara Zappalorto, il presidente dell'assemblea regionale del partito Camillo D'Alessandro, l'assessore regionale Silvio Paolucci e il sindaco di Lanciano Mario Pupillo.
Dopo il dibattito sarà inaugurata la nuova sede del Circolo Pd di Lanciano in via Piave 67.
 

  • Pagina 4