Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Anche la biblioteca comunale di Ortona, in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia, in programma il prossimo 20 novembre, aderisce alla campagna nazionale "Nati per leggere" e promuovo dal 13 al 22 novembre prossimi, l'iniziativa "Andiamo diritti alle storie!". Questo il calendario completo degli appuntamenti:

Venerdì 13 novembre - ore 17 – Area piccolissimi
Libro libera tutti! Letture per bambini dai 18 mesi ai 3 anni

Lunedì 16 novembre – Area espositiva Biblioteca
LIBRO ti posso abbracciare! Mostra bibliografica.
Storie che accarezzano i bambini e dai bambini si fanno accarezzare per le loro prime esplorazioni.

Martedì 17 novembre – ore 17– Sala Rotary Biblioteca
Leggimi perché me ne ricorderò. Incontro informativo per genitori di bambini dai 6 mesi.
A cura della Dott.ssa Rita Nardi, pediatra.

Mercoledì 18 novembre – ore 10 – Area Piccolissimi
Con il corpo e con la voce. Incontro per bambini dai 18 mesi ai 3 anni con mamme e/o papà
A cura di “Il Cerchio di Gaia”, Associazione di promozione del benessere psico-fisico.
Lo sviluppo psico-motorio e linguistico nei primi anni di vita e la prevenzione dei disturbi psico-motori e del linguaggio, con suggerimenti pratici per rinforzare le competenze motorie-linguistiche del bambino e lo stile comunicativo genitoriale quale risorsa da utilizzare nella prevenzione dei ritardi di linguaggio.

Mercoledì 18 novembre – ore 17 – Area Piccolissimi
Mammalingua . Letture per bambini dai 6 ai 17 mesi

Giovedì 19 novembre – ore 16.30 – Area Piccolissimi
Ancora uno! Letture per bambini dai 18 mesi ai 3 anni iscritti al servizio

Venerdì 20 novembre – ore 10 – Area Piccolissimi
Sempre di più!Letture per bambini dai 18 mesi ai 3 anni iscritti al servizio

Venerdì 20 novembre – ore 17– Sala Ragazzi – Per bambini dai 4 ai 5 anni
Diritti o distorti? Libri a testa in giù
Con la partecipazione dei lettori volontari del gruppo “L’appetito vien leggendo”

Sabato 21 novembre – ore 10,00 – Nido d’Infanzia “A.Gramsci”
Storie di foglie e di radici
Piantumazione di alberi in occasione della Festa dell’Albero, accompagnata da storie per bambini fino a 5 anni.

Ortona è il primo Comune abruzzese, e tra i primi in Italia,  ad aver aderito al progetto “Nati per leggere” nel 2001. Vanta dunque da quindici anni un servizio specifico in biblioteca per la prima infanzia. Iniziato come ciclo di attività per bambini piccoli e genitori, nel 2008 si trasforma in un servizio educativo permanente avviando il CIPI’ (Centro Interattivo Prima Infanzia): una esperienza avanzata riconosciuta in più occasioni come buona prassi a livello nazionale.  Oggi il CIPI’ è nel sistema educativo accreditato, profondamente radicato nelle abitudini dei bambini e dei genitori che lo frequentano. E’ ormai un quindicenne autonomo, critico ed inventivo , ed è diventato uno dei piloti del Polo per l’Infanzia 0/6 di Ortona.

C’è qualcosa che non torna nei conti fatti dall’assessore comunale al bilancio Luigi Menicucci, sui parcheggi a pagamento di Ortona, che il Comune è tornato a gestire direttamente da questo mese. Ne è convinto il consigliere comunale di Forza Italia Tommaso Cieri. “L’assessore – spiega l’esponente della minoranza – dice che da questa gestione diretta il Comune conta di incassare circa 200mila euro l’anno, guadagno che dovrebbe derivare dal mancato versamento della quota alla società che gestiva i parcheggi appunto. Nell’enfasi dell’annuncio, però, l’assessore ha dimenticato di precisare che per la gestione diretta (peraltro pare in prova anche perché è lui stesso che parla di ‘ripreparazione del bando’), sono stati assunti due lavoratori interinali che hanno un costo, che va pagato l’affitto delle colonnine alle società proprietarie che pure ha un costo, e che quindi la sosta, e solo quella, detratti tali costi, incasserà ben poco”. Per Cieri, forse il rappresentante della giunta D’Ottavio, voleva fare riferimento al recupero delle morosità, che però di fatto va a penalizzare i cittadini e le attività commerciali. “Perché è chiaro che chi prende un multa o perché l’orario di pagamento è insufficiente o perché lo scontrino è scaduto – continua - non tornerà più a fare acquisti in città”. Per Cieri le emergenze da risolvere, sul piano della viabilità, sono altre. “A esempio – prosegue - un piano traffico esteso anche alle zone limitrofe, prima tra tutte il quartiere Fonte Grande dove il caos regna sovrano. E poi attivarsi presso l’Anas sia per la ricostruzione del ponte sulla variante, che per la realizzazione della rotatoria in contrada S. Pietro, fino a regolamentare i parcheggi e il traffico nelle zone di Terranova e Terravecchia, dove girare in auto equivale a fare una ginkana”.
 

Per circa 3 anni avrebbe perseguitato un finanziere, che riteneva essere responsabile di una verifica fiscale e amministrativa nel suo esercizio commerciale. Con le accuse di minacce e danneggiamenti aggravati e continuati nei confronti di un appartenente alle forze dell'ordine, gli uomini della Digos di Chieti hanno denunciato un 55enne di Ortona. Secondo la ricostruzione degli investigatori l'uomo avrebbe intimidito e minacciato il finanziere e i suoi familiari, arrivando anche a danneggiare le loro autovetture. Si è proceduto anche a una perquisizione domiciliare a casa dell'indagato, in cui sono stati rinvenuti elementi ritenuti utili all'indagine.