Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

E' un incontro particolarmente significativo e di grande interesse, quello organizzato dall'Anffas Onlus di Lanciano, in collaborazione con il Lions Club e con il patrocinio dell'Ordine degli Psicologi d'Abruzzo e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Si tratta di una giornata di studio sulla “Comunicazione Aumentativa Alternativa”, indirizzata soprattutto a logopedisti, psicologi, educatori, operatori del sociale, insegnanti curriculari e di sostegno, assistenti educativi e familiari di persone con disabilità. L'evento si terrà  martedì 28 giugno al Palazzo degli Studi di Lanciano, dalle ore 9 alle 17.30. Oltre agli “addetti ai lavori”, tutta la cittadinanza é invitata a partecipare, specialmente le persone che vorranno saperne di più su come affrontare e migliorare il rapporto con chi vive una situazione di difficoltà. L'ingresso è gratuito, ma è richiesta la prenotazione che può essere effettuata tramite email all'indirizzo: annaritapanella@anffaslanciano.it o telefonicamente al numero 0872717950

Sono 60.000 i posti di lavoro che non riescono ad essere occupati in Italia per mancanza di competenze adeguate e si stima in 2 milioni di unità la richiesta di tecnici –intermedi (tecnici con buone competenze tecniche ma anche soft skills ben sviluppati) nei prossimi 10 anni da parte del sistema produttivo italiano (dati Unioncamere 2016).  Inoltre, i dati Cresa relativi al primo trimestre del 2016 dimostrano come il sistema manifatturiero abruzzese ed in particolare il comparto automotive manifesta importanti segnali di consolidamento della ripresa sia in termini di produzione che di fatturato, con una ricaduta positiva sull’occupazione. E’ con l’analisi di questi dati che si è aperto, oggi a Chieti, l’Open Day  “ITS Formazione per il lavoro: preparare i tecnici richiesti dalle aziende”, presso la Sala Cascella – Camera di Commercio di Chieti. Un appuntamento promosso dalla Fondazione Its Sistema Meccanica di Lanciano per fare il punto sullo ‘stato di salute’ del sistema Automotive, in particolar modo in Abruzzo, e per presentare le opportunità formative e occupazionali offerte proprio dagli ITS. Nel corso dell’incontro si è fatto riferimento ai recenti dati elaborati da Cresa, secondo i quali l’Abruzzo è tornato a crescere proprio grazie all’incidenza del manifatturiero, e più nello specifico dell’automotive, in particolare in provincia di Chieti. Dopo anni di ripetute contrazioni, infatti, l'occupazione aumenta dello 0,6%, con i segnali di consolidamento che arrivano, in particolare,  da produzione (+8,8%) e fatturato (+7,2%), mentre l'export fa registrare un balzo in avanti di 6,7 punti percentuali. La sfida del mondo del lavoro si riflette nella costante ricerca, da parte delle aziende, di nuove competenze tecniche e trasversali capaci di rispondere ai veloci cambiamenti imposti dal mercato. E’ a questa domanda di competenze che l’ITS Sistema Meccanica di Lanciano sta rispondendo in modo efficace grazie ad un sistema di funzionamento flessibile e qualificante, basato su una forte collaborazione con le imprese, attraverso la realizzazione di strumenti di empowerment della risorsa umana territoriale. Testimoni di questo successo sono i giovani diplomati e gli allievi dei corsi di specializzazione in meccanica-meccatronica, veri protagonisti dell’OPEN DAY, che attraverso l’ITS hanno trovato occupazione stabile, anche con contratti a tempo indeterminato, con percentuali di occupazione oltre l’80% (dati MIUR), con trend in crescita. Nel corso dell’Open Day, gli stessi diplomati hanno infatti testimoniato come l’ITS Sistema Meccanica, grazie al lavoro sinergico con aziende, università e scuole, riesce ad anticipare la richiesta di profili da parte delle aziende, tanto che spesso gli allievi ricevono offerte di lavoro ben prima della conclusione del percorso formativo.  I diplomati hanno trovato occupazione nelle più prestigiose aziende del territorio: Sevel, Fater, Denso, Isringhausen, IMM Hydraulics, Honda, solo per citarne alcune, ma anche fuori dall’Abruzzo, come FCA group. L’ITS si conferma, dunque, come un laboratorio unico e necessario per il sistema educativo terziario non-universitario che può e deve dare una risposta concreta alla disoccupazione giovanile. Lo certifica anche il MIUR che ha conferito, per il secondo anno consecutivo, il premio di “eccellenza” all’ITS Sistema Meccanica di Lanciano, per la qualità dei suoi corsi e per le performance di placement raggiunte. Nel corso dell’Open day, oltre alle testimonianze degli allievi dei corsi, si è svolta la tavola rotonda “ITS coalizione territoriale per la risorsa umana” che - dopo i saluti di Roberto Di Vincenzo, Presidente CCIAA - ha visto tra i protagonisti: Gilberto Candeloro – Presidente della Fondazione ITS; Marco Mari - Direttore Risorse umane DENSO Manufacturing Italia s.p.a.; Gianni Orecchioni – Dirigente, IIS De Giorgio-Da Vinci, Lanciano; Ernesto Pellecchia – Direttore Generale USR Abruzzo. Le conclusioni sono state affidate a Marinella Sclocco – Assessore Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione. L’Open Day è stato, infine, occasione per presentare il nuovo corso post-diploma di TECNICO SUPERIORE PER L'AUTOMAZIONE ED I SISTEMI MECCATRONICI – TECNICO per l’INDUSTRIA SOSTENIBILE 2016 (Le iscrizioni sono già aperte, Domanda e Bando possono essere scaricati dal sito internet www.innovazioneautomotive.eu, scadenza 30 luglio 2016). Quest’anno potranno fare domanda anche coloro che stanno per conseguire il diploma di scuola superiore, con obbligo di perfezionamento della domanda in fase di test. Il nuovo profilo professionale, frutto del lavoro di analisi dei fabbisogni di competenze realizzato da personale delle imprese (esperti in sviluppo risorse umane), del mondo della scuola, dell’università e della formazione, mira a formare “tecnici per l’industria sostenibile” elettivamente per i settori produttivi automotive, meccanica, automazione e meccatronica, con competenze specifiche rivolte alla sostenibilità ambientale e ad uso efficiente dell’energia. Il corso, completamente gratuito, sarà di durata biennale e formerà 25 “TECNICI SUPERIORI” che, attraverso 1000 ore di attività didattiche in aula, 800 ore di project-work presso aziende, insieme ad altre attività professionalizzanti (corsi di inglese tecnico in collaborazione con la Wayne State University di Detroit USA, project management, autoimprenditorialità, etc.), acquisiranno, alla fine del percorso, quelle competenze tecniche e trasversali ritenute indispensabili da aziende innovative ed automatizzate che operano nel mercato globalizzato. Inoltre, gli allievi ITS avranno la possibilità di professionalizzarsi all’estero usufruendo di borse di studio del Programma comunitario Erasmus Plus.

 

Fino al prossimo 10 aprile prossimo è possibile iscriversi sul sito  per partecipare al ciclo di seminari "Progettare la cultura e il turismo", il primo percorso formativo proposto dalla Scuola Unpli (l'Unione nazionale delle Pro Loco italiane) per il patrimonio culturale e il paesaggio, con sede a Lanciano. Il percorso è rivolto a giovani che vogliono approfondire i temi legati alla progettazione e alle politiche culturali nonché ad amministratori locali, operatori e imprenditori dei settori culturale e turistico, soci e dirigenti del sistema Pro Loco Unpli e di altre realtà associative.Gli incontri, tenuti da professionisti, esperti e operatori dei settori culturale e turistico, si terranno presso il Palazzo degli Studi di Lanciano tra i mesi di aprile e maggio, a partire dal 15 aprile prossimo, per una durata complessiva pari a 20 ore spalmate tra quattro weekend. Il costo per partecipare all'intero ciclo di seminari è 150 euro, 100 euro per chi è socio Pro Loco Unpli. Quattro i temi oggetto di approfondimento: educazione al patrimonio e all'identità; politiche culturali, patrimonio culturale e sussidiarietà; l'accessibilità nella programmazione culturale e turistica; opportunità e strumenti finanziari nella progettazione culturale. Consulente scientifica è Lia Ghilardi, manager di Noema Research, uno studio di consulenza londinese che si occupa di cultural planning, Carlo D'Angelo è il responsabile dell'intero progetto della Scuola. La Scuola Unpli di Lanciano è promossa dal Comitato Provinciale Unpli di Chieti, presieduto da Sergio Carafa, con l'intento di creare un laboratorio permanente per l'innovazione culturale, un luogo per approfondire i temi dello sviluppo locale a base culturale con operatori e decisori coinvolti nelle politiche culturali e turistiche. Gli uffici della scuola (nel Palazzo degli Studi di Lanciano) sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 15,30 alle 18,30.

Per informazioni e iscrizioni: www.scuolaunpli.it  e infocorsi@scuolaunpli.it.

Come avevamo anticipato qualche giorno fa su VideoCittà, è stato firmato il contratto di locazione tra la Direzione regionale Inps Abruzzo e il Comune di Lanciano per la nuova sede dell’Agenzia territoriale Inps frentana, che si trasferirà da via Rosato a Corso Trento e Trieste. Il contratto è stato siglato per l’Inps dal Direttore regionale Roberto Bafundi e per il Comune di Lanciano dal Dirigente del Settore Patrimonio Antonio Iezzi, alla presenza del Sindaco di Lanciano Mario Pupillo, del Presidente del Comitato regionale Inps Enrico Paone e del Direttore provinciale Inps di Chieti Alessandro Romano. “La sinergia realizzata fra l’Inps abruzzese e l’Amministrazione comunale lancianese, vera leva strategica che consente alle Amministrazioni pubbliche di migliorare qualitativamente i servizi resi ai cittadini, testimonia come sia possibile coniugare razionalizzazione dei costi di gestione delle pubbliche amministrazioni e mantenimento e continuità nel presidio dei territori, assicurando vicinanza e prossimità ai cittadini a tutela dei nuovi bisogni, soprattutto delle fasce più deboli della popolazione”, dichiara Roberto Bafundi, Direttore regionale dell’Inps Abruzzo. “La permanenza degli uffici Inps a Lanciano è un obiettivo strategico che la nostra Amministrazione ha centrato anche grazie alla collaborazione e alla sensibilità dell'Inps Abruzzo. La nuova sede dell'Inps nel cuore pulsante di Lanciano è un'ulteriore conferma della nostra volontà di fare del capoluogo frentano una Città dei Servizi al passo con i tempi e pronta a rispondere alle esigenze dei cittadini. Questo risultato va ad armonizzarsi con l'impulso che abbiamo dato di recente al centro di Lanciano con il progetto di riqualificazione di Corso Trento e Trieste e con il progetto di finanza per la realizzazione nella vicina area della ex Pietrosa di un parcheggio interrato e di una piastra attrezzata. Ringraziamo la dirigenza dell'Inps Abruzzo nella persona del Direttore regionale Roberto Bafundi per la fattiva collaborazione nel raggiungere il risultato ottenuto mercoledì con la firma del contratto di locazione”, dichiara il Sindaco di Lanciano, Mario Pupillo. L’avvio delle attività dell’agenzia territoriale Inps di Lanciano nei nuovi stabili è prevista non appena verranno ultimati alcuni lavori, già programmati, di adeguamento. Nella nota congiunta a firma del Comune e dell'istituto, non è indicato il canone di locazione, ma che ammonta a 36mila euro l'anno.