Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Dopo quella della senatrice del PD Stefania Pezzopane, arriva una seconda interrogazione parlamentare sulle presunte disparità di trattamento, da parte della giustizia sportiva, nei confronti della Virtus Lanciano. A presentare il secondo documento, rivolto al ministro dell'Interno Angelino Alfano, è stato il senatore Paolo Arrigoni, responsabile nazionale di Noi con Salvini. "Inutile rivolgersi alla presidenza del Consiglio che nulla può nei confronti della giustizia sportiva che è autonoma - dice Arrigoni, riferendosi all'iniziativa della Pezzopane, che invece ha 'interrogato' il premier Matteo Renzi - noi, ci siamo rivolti al ministro dell'interno Alfano. Siamo preoccupati dalle decisioni che penalizzano la Virtus Lanciano, simbolo e orgoglio della comunità abruzzese. Ho presentato un'interrogazione ad Angelino Alfano perché l'ipotesi di una volontarietà nel penalizzare la squadra ha generato un diffuso senso di ingiustizia percepito dai cittadini di Lanciano, e in particolare dalla tifoseria frentana”.

Nella foto Arrigoni, accanto a Salvini, in occasione della visita a Lanciano dei mesi scorsi

"A seguito di un incontro in cui sono state illustrate le rispettive linee programmatiche, il movimento Noi con Salvini di Lanciano ha deciso di appoggiare il candidato sindaco Errico D’Amico, vincitore delle primarie del 13 marzo scorso e di far parte, quindi, della coalizione di centrodestra alle amministrative di giugno". Lo annunciano, in una nota congiunta, il senatore Paolo Arrigoni, responsabile regionale Noi con Salvini, il responsabile provinciale Federico Di Palma e il coordinatore cittadino Pietro Bomba. “Durante l’incontro con il candidato Errico D’Amico, abbiamo rimarcato i punti fondamentali della nostra azione politica - dichiara Paolo Arrigoni - quali sicurezza, controllo immigrazione, attenzione a quartieri e contrade, sostegno alla famiglia, alle attività economiche e al turismo, sanità e viabilità, sottolineando come per noi siano imprescindibili ed abbiamo trovato comunanza di intenti con il programma, seppur ancora in fase di definizione, del candidato D’Amico e allora non ci sono stati più dubbi. Un appoggio importante, quindi, quello di Noi con Salvini che, insieme a Forza Italia e Fratelli d’Italia, fa convergere tutti movimenti e partiti di centrodestra nella coalizione che appoggerà il candidato D’Amico nelle elezioni del prossimo 5 giugno. D’Amico è per noi il candidato giusto, vincente - conclude Arrigoni - e, consapevoli di portare come Movimento un contributo significativo alla squadra, lo appoggeremo con convinzione, certi che riuscirà ad interpretare la volontà di quanti ritengono indispensabile un cambio di rotta per la città di Lanciano”.