Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

A Castel Frentano il 2017 si apre con tantissime novità sul fronte raccolta differenziata: dopo l’ecoisola, inaugurata lo scorso dicembre, si parte con un nuovo calendario di raccolta “porta a porta” e con l’attivazione di una app per la differenziata.

Il nuovo calendario dei ritiri, definito dall'Amministrazione Comunale di Castel Frentano di concerto con Rieco S.p.A., è caratterizzato da un importante cambiamento che riguarda in particolare il ritiro del vetro: sarà effettuato a settimane alterne e non più tutte le settimane come previsto dal vecchio calendario di raccolta. Chi non l’avesse ancora ricevuto, può richiedere il calendario di raccolta 2017 presso l’ecosportello o scaricarlo dal sito web del comune o da quello Rieco.

Altra importante novità da segnalare è la possibilità di prenotare il ritiro di rifiuti ingombranti e RAEE una volta in più al mese, non più quindi una sola volta ma ben due. Si ricorda che la prenotazione va fatta tramite numero verde (800.521.506) oppure presso l'ecosportello (aperto tutti i giovedì dalle 9.30 alle 12.30 c/o la sede comunale).

Ancora una novità: Rieco S.p.A. e l’amministrazione comunale da quest’anno mettono a disposizione dei cittadini di Castel Frentano la nuova applicazione per la raccolta differenziata. Si chiama Junker ed è un servizio gratuito fruibile tramite APP (per smartphone android o apple) che riconosce con un solo clic il rifiuto che si sta buttando e informa l’utente circa le modalità di conferimento vigenti sul territorio nel quale risiede.
Scansionando il codice a barre del prodotto o dell’imballaggio, tramite la fotocamera del proprio smartphone, Junker riconosce la frazione di rifiuto, ne indica la scomposizione nelle materie prime e indica all’utente in quale mastello conferirle. Tutto questo grazie a un database interno di oltre 1 milione di prodotti. Un database ‘in progress’ che viene aggiornato quotidianamente anche grazie al contributo degli utenti: se il prodotto scansionato non viene riconosciuto, l’utente può trasmettere alla app la foto del prodotto e ricevere la risposta in tempo reale, mentre la referenza viene aggiunta a quelle esistenti.
Grazie a questa nuova app per la differenziata l’utente può anche consultare il calendario del porta a porta, conoscere l’ubicazione dei punti di raccolta, ricevere aggiornamenti da parte di Rieco o del Comune.

Si allunga la lista dei Comuni in cui i servizi integrati per l'ambiente sono affidati alla società abruzzese Rieco Spa, che si conferma una delle realtà di primo piano in questo settore, con oltre 60 località gestite tra Abruzzo, Marche e Lazio.
Da oggi Rieco è subentrata al precedente gestore, nei servizi di igiene urbana del Comune di San Lorenzo in Campo, in provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche. Con 3.496 abitanti la cittadina Laurentina conta un numero complessivo di circa 1700 utenze, divise tra centro abitato e zone limitrofe: punta a una differenziata di qualità e a distinguersi sul territorio marchigiano, attraverso il raggiungimento di elevate percentuali di raccolta. Obiettivi che possono essere raggiunti di concerto con Rieco e con la collaborazione di tutta la cittadinanza.
Rieco S.p.A. si aggiudica la gestione dei servizi ambientali di questo ultimo Comune grazie a una politica aziendale che da sempre di distingue per la tutela dell’ambiente, salute e sicurezza dei lavoratori e dei cittadini fruitori dei servizi prestati, tutti di alto livello.
Rieco nasce nel 2012 dalla sinergia di competenze e professionalità maturate negli anni dal gruppo Deco spa nel settore ambientale e opera nel territorio abruzzese, e non, con attività moderne ed all’avanguardia. Garantisce le più adeguate e comode metodologie di differenziazione e conferimento dei rifiuti, oltre a fornire risposte concrete alle esigenze delle utenze servite e delle caratteristiche territoriali dei Comuni in cui opera.

 

Tra i servizi forniti ricordiamo:
• Raccolta e trasporto rifiuti urbani e speciali.
• Raccolta differenziata.
• Servizi di igiene urbana.
• Intermediazione e commercializzazione rifiuti urbani e speciali.
• Progettazione e gestione di servizi di “raccolta porta a porta”.
• Progettazione di isole ecologiche.
• Progettazione, costruzione e gestione di centri di raccolta e stazioni di trasferenza.
• Servizi di comunicazione e sensibilizzazione ambientale.

Il punto di forza di Rieco è indubbiamente l’utilizzo di sistemi tecnologici di ultima generazione. La società abruzzese infatti, impiega nei Comuni serviti un sistema informativo all'avanguardia, che permette la gestione dell’intero ciclo della raccolta dei rifiuti con il metodo Porta a Porta (PaP), fornendo servizi avanzati per il cittadino e la comunità.

In particolare il sistema permette di:
• Garantire la tracciabilità di tutte le operazioni svolte nell’ambito del cantiere PaP.
• Informatizzare la distribuzione delle dotazioni alle utenze.
• Creare, gestire e mantenere aggiornati gli archivi digitali delle utenze di ciascun Comune.
• Consentire la tracciabilità degli Operatori e dei Veicoli addetti alla Raccolta.
• Pianificare e controllare tutti i servizi previsti.
• Analizzare automaticamente le attitudini alla differenziazione dei rifiuti da parte degli utenti,  evidenziando ad esempio quelli che non conferiscono mai i rifiuti.
• Misurare i conferimenti di ciascuna utenza al fine di applicare una tariffazione puntuale.
• Produrre analisi e statistiche automatiche, report di dettaglio ed aggregati, per la caratterizzazione delle attitudini particolari e generali, oltre al calcolo dei trend significativi per la valutazione e il miglioramento dell’intero processo di raccolta differenziata.
• Fornire strumenti al cittadino che facilitino la differenziazione dei rifiuti, la richiesta di servizi e la collaborazione con l’amministrazione mediante segnalazioni di particolari situazioni individuate sul territorio.
• Facilitare tutti gli utenti del servizio nella comunicazione con Rieco, attraverso un Help Desk multicanale, costituito da un numero verde automatizzato con applicazione vocale collegata ai dati delle utenze, una App per dispositivi mobili, email e chat on line.

GISSI - Anche quest’anno è stato riconosciuto alla società Rieco S.p.A. il progetto per la riduzione dei rifiuti, presentato al SERR, in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, in programma in tutta Europa fino al prossimo 27 novembre.
Riduzione dell’impatto ambientale degli imballaggi: questo il tema del 2016, edizione alla quale Rieco S.p.A. partecipa con il progetto “Imballa l’arte per l’ambiente” presentato per il Comune di Gissi, in collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo Spataro.
L’azione Rieco è stata ammessa da SERR tra le 12.000 pervenute da tutta Europa, con un progetto di riutilizzo dei rifiuti da imballaggio, condiviso con l’Amministrazione Comunale di Gissi, sempre disponibile nel condividere attività di sensibilizzazione ambientale, ancor più in una ottica internazionale, e con la Scuola Secondaria di Primo Grado dell’istituto Spataro.
Reinventare e riqualificare i rifiuti da imballaggi come “opera d’arte” e trasmettere i valori positivi del recupero, riuso e riciclo come comportamenti quotidiani:
“Imballa l’arte per l’ambiente” nasce, infatti, con l’obiettivo di sviluppare nelle giovani generazioni piena consapevolezza ecologica e costante etica ambientale.
L’azione SERR 2016 rientra in un fitto calendario di eventi di sensibilizzazione ambientale che Rieco porta avanti da anni. I tanti appuntamenti nelle scuole, le affollate giornate ecologiche, gli incontri pubblici con la cittadinanza e i numerosi servizi online – tra i quali le prenotazioni per il ritiro a domicilio degli ingombranti e dei RAE - ne testimoniano la quotidiana attenzione al cittadino, sempre più protagonista nel raggiungimento di elevate percentuali di raccolta differenziata sul territorio abruzzese e oltre.

Nel primo mese di attivazione del nuovo sistema di raccolta di rifiuti Porta a Porta a Castel Frentano con l’affidamento dei servizi alla Rieco - società di servizi integrati per l’ambiente che opera in circa sessanta Comuni tra  Abruzzo, Marche e Lazio – si è superata la quota del 70 per cento di differenziata. “L’operazione raccolta differenziata, iniziata a partire dal 2 maggio scorso, ha già registrato un dato importante pari al 70.08 per cento - ha commentato Gabriele D’Angelo, sindaco di Castel Frentano - un dato ancor più rilevante se si considera che il 18 per cento della popolazione, residente nelle periferie del territorio, è  impegnato nella pratica di autocompostaggio domestico; gestione che coinvolge ben 320 utenze su 1.800. A riguardo di ciò, informiamo che nei prossimi giorni provvederemo alla consegna delle compostiere". Il primo cittadino spiega che sono stati predisposti controlli per monitorare il corretto conferimento del pattume. "Le inadempienze registrate - prosegue D'Angelo - sono state punite con ben 15 sanzioni, a cui si aggiungono circa 70 lettere inviate a famiglie, con un’esplicita richiesta a rispettare i regolamenti. Nell’area di parcheggio sotto corso Roma, inoltre, abbiamo individuato un’area destinata a un’ecoisola dove i residenti potranno conferire rifiuti”. La società, dal canto suo, tiene a rimarcare come il risultato sia stato raggiunto grazie alla collaborazione con i cittadini di Castel Frentano, con cui da tempo è stato avviato un confronto continuo. “Essere arrivati a quota 70 per cento di differenziata in un mese è davvero un risultato straordinario - puntualizza Valentina Di Zio, della Rieco -  possibile  grazie anche alla capillare attività di comunicazione messa in campo. Ricordo che prima dell’attivazione del servizio abbiamo realizzato dieci incontri pubblici su tutto il territorio  a cui i cittadini hanno largamente partecipato e consegnato il kit di raccolta per tempo agli utenti. Inoltre forniamo continui aggiornamenti tramite il nostro sito internet e i nostri canali social. Informare e comunicare sono le basi sulle quali poter costruire risultati come quello di Castel Frentano il cui dato va a consolidare il trend di alte percentuali di differenziata di tutti i Comuni da noi serviti con il sistema Porta a Porta”. Soddisfatto anche il vice sindaco e assessore all'ambiente Mario Verrati, per "il perseguimento di un obiettivo così importante, indice di civiltà, rispetto e sviluppo”.

Sarà gestito dalla Rieco (che ha vinto una regolare gara d'appalto, alla quale hanno partecipato 9 ditte e la proposta della Rieco è risultata la più vantaggiosa) il servizio porta a porta che a maggio sarà esteso a tutte le zone di Castel Frentano, frazioni comprese. E questa sera in contrada Lentesco alle 21 si terrà il primo di una serie di incontri predisposti dall'amministrazione comunale con l'obiettivo di spiegare ai cittadini tutto il nuovo iter e renderli partecipi, coinvolgendoli in un percorso che, come ha più volte sottolineato il sindaco Gabriele D'Angelo, “guarda alla tutela dell'ambiente e del territorio e vuole recuperare i punti persi negli ultimi anni rispetto alla raccolta differenziata”. Insomma Castel Frentano vuole tornare ad essere un “Comune virtuoso”. Sono tante le novità. Saranno cambiati tutti i bidoncini che sono ora in gestione agli utenti e saranno sostituiti con altri nuovi. “Saranno rimossi i contenitori stradali e verrà consegnato il materiale necessario. Si procederà prima al ritiro dei mastelli e poi alla sostituzione con i nuovi muniti di un tag, un codice a barre grazie al quale sarà possibile tracciare il rifiuto – sottolinea il vice sindaco di Castel Frentano Mario Verratti – e questo in ottemperanza al disposto europeo per il quale ognuno è responsabile del proprio rifiuto. Altro elemento di novità è rappresentanto dalla pulizia delle strade e dalla loro spazzatura, che saranno più puntuali ed efficaci. Nei prossimi mesi il Comune si doterà anche di una ecoisola-ecosostenibile e c'è poi un altro elemento innovativo la green card”. E su questa speciale carta si è soffermato il direttore tecnico della Rieco, Angelo Di Campli. “La Green Card è una tessera dotata di un codice personale che permette l’identificazione univoca di ogni cittadino - puntualizza - grazie alla quale sarà possibile accedere agli innovativi servizi che si metteranno a disposizione degli utenti. La Card, garantirà l’accesso al Numero Verde automatizzato che aiuterà il cittadino nella prenotazione dei servizi e nel contatto diretto con i servizi attivi nel Comune, oltra alla possibilità di accedere all'Eco-sportello on-line, dove verificare le segnalazioni o richieste aperte dall'avvio del servizio e semplificare tutti i rapporti tra azienda e cittadino. Inoltre, sempre nell’ottica della tracciabilità del flusso dei rifiuti – aggiunge Di Campli - i kit di raccolta domiciliare saranno dotati di un codice RFID, che consentirà di marcare e identificare in modo univoco e automatico ogni singolo mastello attribuito all’utente. Questo permetterà all’ Amministrazione Comunale di avere in mano un utile strumento operativo, che sarà in grado in futuro di creare le basi per un sistema di primalità a favore dei cittadini più virtuosi”. La raccolta differenziata, dunque, resta uno degli obiettivi principali della Giunta D'Angelo. “E' tutta un'altra musica", quasi uno slogan a ribadire il cambiamento di rotta e le novità introdotte. “Intanto per tutto il mese di aprile continueranno incontri pubblici non solo per spiegare, ma anche per ascoltare le esigenze e le richieste dei cittadini che hanno comunque ricevuto tutti una lettera con le relative illustrazioni”, ha concluso Verratti, non senza ringraziare il gruppo di maggioranza per aver condiviso l'intero progetto, la struttura comunale per l'impegno e il lavoro profusi, nonché i cittadini per l'interesse e l'attenzione che stanno rivolgendo a questa nuova iniziativa.