Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

LANCIANO - Il capoluogo frentano entra nella lista delle città italiane scelte da TIM per il lancio dei servizi a banda ultralarga sulla nuova rete in fibra ottica, che permette di utilizzare da casa e dall’ufficio la connessione superveloce fino a 100 Megabit al secondo in download.
Da oggi in città sono già disponibili i servizi in fibra ottica per cittadini e imprese, grazie al collegamento di circa 13mila unità immobiliari,  corrispondenti alla quasi totalità della popolazione, attraverso la posa di 34 chilometri di cavo in fibra che collegano 84 cabinet stradali alle rispettive centrali. La copertura è stata già raggiunta nel centro città e nelle zone di Santa Giusta, Villa Martelli , Villa Stanazzo, Villa Gaeta e nella Zona Industriale; si stanno infine ultimando i lavori nei pressi di Piazza Plebiscito.
Il lancio commerciale dei servizi in fibra ottica è il risultato degli importanti investimenti del Gruppo Telecom Italia per la realizzazione della rete NGAN (Next Generation Access Network). L’azienda conferma infatti  la volontà di sviluppare infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti per rispondere alle esigenze dei cittadini e delle imprese, per consentire sempre più un modello “digital life” ricco di prestazioni tecnologiche e applicazioni innovative basate sulle reti di nuova generazione.
“Anche Lanciano entra nella lista delle località scelte da TIM per la realizzazione della nuova rete in fibra ottica – ha dichiarato Francesco Gentile, Responsabile Access Operations Abruzzo e Molise di TIM - Questa moderna infrastruttura di rete consentirà ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale e alla sempre maggiore efficienza dei servizi urbani, ad esempio nel campo dell’infomobilità e in quello della sicurezza. Si tratta di un risultato significativo, reso possibile grazie agli importanti investimenti programmati da TIM e alla collaborazione con l’Amministrazione comunale.”

Su richiesta del sindaco Vincenzo Mammarella alla Telecom, è stato installato nei giorni scorsi un apparato che darà la possibilità ai cittadini di Casalincontrada di poter navigare più velocemente con le connessioni internet, fino a 20 mega. "L'incremento dei residenti nel paese - spiega Mammarella - ha portato all'aumento automatico delle connessioni su linee sature, spingendo così i cittadini a chiedere l'interessamento dell'amministrazione alla risoluzione del problema". Secondo il consigliere Walter Esposito, delegato all'informatizzazione, "questo investimento ridurrà drasticamente l'intasamento delle linee. Contestualmente, attraverso un processo graduale, la reale velocità sarà contrattualizzata con i gestori. Anche chi usufruisce di collegamenti fino a 7 mega avrà un miglioramento della velocità, molto degradata negli ultimi anni". Il Comune di Casalincontrada ha in cantiere altri due progetti per la banda larga, che riguarderanno l'intero territorio, comprese scuole ed edifici pubblici.

E’ partita ieri sulla pagina facebook “Fossacesia Cultura” e condivisa su altre l’iniziativa “La tua idea per una cabina”. L’idea è stata promossa dall’Amministrazione Comunale di Fossacesia per raccogliere iniziative, progetti, proposte di riutilizzo delle vecchie cabine telefoniche. Fossacesia conserva tutt’ora una cabina telefonica proprio nel cuore del paese, in P.zza del Popolo. A partire dagli scorsi mesi la Telecom in tutta Italia ha deciso di rimuovere la maggior parte delle cabine telefoniche, simboli indimenticabili della nostra epoca. Saranno lasciate solo quelle presenti in luoghi di grande rilevanza sociale, come ad esempio ospedali, carceri, caserme ecc. I Comuni, tuttavia, possono presentare proposte alternative di riuso e per questo l’Amministrazione Comunale di Fossacesia ha deciso di cogliere al volo questa opportunità chiedendo, tramite il mezzo di comunicazione più diffuso al momento, facebook, a tutti i cittadini, e non solo, in cosa trasformerebbero la cabina telefonica di Piazza del Popolo. Tante le idee già arrivate: da postazione per un defibrillatore, a minilibreria, a stazione di ricarica per auto e bici elettrica o per smartphone, a totem informativo, ad internet point, ad acquario, luogo per cartoline artistiche, smart cabine e tanto altro ancora . E’ possibile partecipare al sondaggio fino a mercoledì 8 luglio scrivendo sotto i post di facebook “la tua idea per una cabina” della pagina “Fossacesia Cultura” oppure inviando un semplice messaggio di posta elettronica all’indirizzo info@comune.fossacesia.ch.it.