Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Il Teatro Studio di Lanciano da sabato 30 settembre si trasferisce a Treglio. I lavori di realizzazione del teatro sono stati ultimati, le attività teatrali e culturali possono finalmente partire. L’appuntamento è per sabato 30 settembre alle ore 18.00, per l’occasione “IN DUO ENSEMBLE – pianoforte e tenore” (M. Giovanni Sabella e M. Raffaele D’Ascanio) si esibirà proponendo romanze da salotto, arie d’opera e canzoni moderne.   

Dopo 10 anni il Teatro Studio, diretto da Stefano Angelucci Marino e Rossella Gesini, si sposta da una struttura privata a un teatro pubblico. L'Amministrazione Comunale di Treglio sposa il progetto “Teatro Studio” per la crescita della cultura teatrale nel comprensorio frentano.

“Lanciano è una città-territorio – dichiarano Angelucci e Gesini del Teatro Studio-, la Frentania da sempre è il nostro vero interlocutore. Decine e decine di allievi-attori e di spettatori ci hanno frequentato (e ci frequentano) da San Vito, Fossacesia, Frisa, Castelfrentano, Treglio, Torricella Peligna, Atessa, Bomba, Canosa Sannita, Rocca San Giovanni, Villa Santa Maria e via dicendo.”

Il Comune di Treglio, guidato dal Sindaco Massimiliano Berghella, ha raccolto questa bella sfida ed ha guardato al di là del proprio naso. Il Teatro Studio di Lanciano nel 2017 ha tagliato il traguardo dei 10 anni di attività sul territorio frentano. 10 anni di teatro, scuola di teatro, eventi, musica, cinema, laboratori, produzioni. Fino ad oggi il Teatro Studio ha ospitato 250 spettacoli, la scuola di teatro ha coinvolto 850 persone e circa 25.000 spettatori hanno scelto il Teatro Studio a Santa Maria dei Mesi.

“Il Comune si fa mecenate e coglie, nel Teatro Studio, una opportunità di sviluppo culturale”: così il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella, nell'illustrare le ragioni per cui Comune di Treglio e Teatro Studio hanno stipulato una convenzione. “Sarà un teatro al servizio dell'intero  comprensorio, una iniziativa – sottolinea il sindaco – che nasce dalla necessità, dall'esigenza e dalla volontà di far restare il Teatro Studio, la cui validità è riconosciuta a livello regionale ma anche fuori dai confini dell'Abruzzo, su questo territorio. Per il quale rappresenta un volano di crescita, come lo è la cultura in genere”.

Durante l’inaugurazione sarà presentata la stagione teatrale 2017/2018 del Teatro Studio, trenta appuntamenti d'arte esclusivi divisi in quattro distinti cartelloni:
-TEATRO CLASSICO CONTEMPORANEO, dieci spettacoli;
-RAGAZZI A TEATRO, quattro spettacoli;
-FRENTARTE, sei spettacoli;
-EVENTI, dieci spettacoli/eventi.