Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Il terremoto è stato ben avvertito, intorno alle 6,34, tra Marche, Abruzzo e Lazio, in particolare nelle città di L’Aquila, Teramo e Ascoli Piceno. Segnalazioni giungono anche da Pescara, San Benedetto del Tronto, Macerata, Rieti, Chieti e Terni. Il sisma è stato avvertito per alcuni secondi con tremori e boati nell’area epicentrale, tanto da svegliare numerose persone. Paura tra la popolazione ma non ci sono danni a cose o persone.

Stando ai dati giunti dall’INGV, il sisma ha raggiunto la magnitudo 3.9 sulla scala richter ipocentro fissato a circa 13 km di profondità. L’epicentro è stato individuato sull’Appennino centrale, nell’area di Campotosto, nell’aquilano, dove già ieri sera era stata avvertita una scossa di magnitudo 3.3 (alle 20.54).