Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

Nella tarda mattinata di ieri, mercoledì 2 agosto, a seguito di una segnalazione da parte di un diportista alla sala operativa della Guardia Costiera di Ortona, i militari della motovedetta CP576, individuavano - appena fuori dal porto - un giovane esemplare di tartaruga marina appartenente alla specie “caretta caretta”. La stessa era impigliata in una rete da pesca che la ostacolava nei movimenti spingendole verso il fondo ed impedendole di effettuare un’adeguata respirazione.

I militari, recuperato l’animale, risultato vitale e in buone condizioni generali, lo hanno liberato dalle reti e portato in caserma e successivamente trasferito presso il “Centro Studi Cetacei” di Pescara per le cure del caso da parte di veterinari e biologi marini.

Nonostante la disavventura, la giovane tartaruga se l’è cavata con una leggera ferita alla zampa posteriore destra e all’altezza del collo.

Per la fine di agosto è prevista la restituzione al mare, al termine di un congruo periodo di degenza.