Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto

E sulla questione Fascio Littorio si Fascio Littorio no si scaldano gli animi in comune e dopo la nota stampa del Capogruppo del pd Angelo Laccisaglial (eggi qui) a prendere la parola è il consigliere di opposizione e capogruppo di Forza Italia nonché ex assessore ed ex presidente del Consiglio Comunale Graziella di Campli che precisa come le azioni poste in essere dalle amministrazioni comunali che si susseguono vanno rispettate allorquando coinvolgono realtà importanti della nostra città perché esse e solo esse costituiscono la storia e segnano scelte fatte da chi con idee, progetti e opere realizzate in esse ha creduto. La Di campi si riferisce di certo alla scelta che l’allora sindaco Fosco fece quando decise di rimettere i fasci sulla facciata del teatro.

Il consigliere Laccisaglia, prosegue, farebbe bene a perseguire la sua politica di sempre, quella di tacere, anziché argomentare su una questione molto più grande di lui. Compito del bravo amministratore è quello di spendersi…

Furto questa mattina a Lanciano nel quartiere santa Rita. I ladri si sono introdotti nell’appartamento fra le 9,30 e le 11, 30 e come nell’ormai più classico dei copioni hanno rovistato (come è visibile nella foto) e messo a soqquadro l’abitazione posta la terzo piano dello stabile arraffando soprattutto oggetti preziosi.

Un furto probabilmente mirato tenendo conto che è stato fatto in pieno giorno e in un lasso di tempo breve. La famiglia era sotto controllo dei malviventi che appena li hanno visti uscire si sono introdotti in casa.

Nei giorni scorsi un furto simile era stato compiuto nella zona di Re Di Coppe, li alcuni testimoni raccontano di personaggi “noti” che si aggiravano nella zona da giorni.(C.Lab)

Un consiglio comunale che si è protratto fino a notte fonda quello che ieri sera a Lanciano ha decretato più investimenti per la sicurezza di strade e scuole, taglio del 25% delle indennità di Sindaco e Assessori , pressione fiscale invariata e blocco del turn-over del personale.

I punti cardine del Bilancio di Previsione 2017 approvato in Giunta lo scorso 13 marzo sono stati confermati ieri e approvati a maggioranza dal Consiglio Comunale di Lanciano.

“Siamo molto soddisfatti per l'approvazione di un bilancio di previsione che punta deciso sulla sicurezza delle strade con 700.000 euro destinate alla manutenzione e sulla sicurezza delle scuole con la previsione della costruzione di un nuovo plesso scolastico (600.000 euro) e la prosecuzione del programma di messa in sicurezza delle altre (100.000). Un altro risultato importante è aver tenuta stabile la pressione fiscale nonostante il taglio ulteriore del fondo compensativo Imu-Tasi, che dal milione di euro dell'anno scorso è…

Il comune di Lanciano ha reso noto il settore Mobilità e Traffico ha provveduto ad ordinare la chiusura al traffico veicolare di Corso Roma per i giorni di sabato 29 aprile, domenica 30 aprile e lunedì 1° maggio dalle 8 alle 20. Il provvedimento è motivato dal notevole flusso di turisti – circa 4000 solo per i gruppi prenotati – attesi nel ponte del Primo Maggio in visita alla Città e al Santuario del Miracolo Eucaristico di Lanciano. La circolazione delle auto in Corso Roma sarà consentita esclusivamente agli autorizzati al transito della Ztl.

“Il centro storico di Lanciano in questi giorni, come per il 25 aprile, si riempirà di turisti, molti dei quali diretti al Santuario del Miracolo Eucaristico. Abbiamo il dovere di permettere alle migliaia di persone che invaderanno pacificamente Lanciano di godere degli spazi e della bellezza del nostro centro storico, in particolare nei pressi del Santuario che ospita le reliquie note in tutto il mondo. Il punto di informazioni turistiche…

Il Testo storico di Samy Fayad è stato rappresentato per la prima volta nel 1970 a Napoli dalla compagnia di Nino Taranto. L’azione si svolge nello studio legale dell'Avvocato Russolillo ove piombano i coniugi Amelia e Michele Adinolfi intenti in una guerra familiare causata dal ritrovamento di una ricevuta di un albergo di Cremona che fa emergere il sospetto di un tradimento avvenuto anni addietro. Al chiarimento si troveranno partecipi tutti i personaggi abituali frequentatori dello studio legale:La bigotta zia Margherita, gli aiutanti dell’Avvocato, Lettieri e Caruso già alle prese con casi precedenti: la barba di San Cipriano,lo struzzo, un monaco,la pensione di zia Margherita, Don Maglione, i gemelli e i piselli verdi e gialli. Dalle indagini spuntano nuovi personaggi la cui presenza servirà a dipanare il mistero del tradimento e la soluzione del Papocchio finale. Il finale inatteso e esilarante, farà riflettere su come la vita può essere piena di sorprese.

Botteghino del…

Il personale del NOR della Compagnia Carabinieri di Lanciano ha arrestato 3 due persone, due in carcere e una ai domiciliari, accusate del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostano stupefacenti.

La Procura di Lanciano ha scoperto come i tre, tutti poco più che trentenni e di origine campana, dall'ottobre 2014 al dicembre 2016 hanno illecitamente detenuto e poi ceduto, a più riprese, a giovani tossicodipendenti della zona, sostanze stupefacenti, hashish e cocaina,  in quantitativi corrispondenti ad una stima di oltre 15 mila euro.

E mentre ieri pomeriggio è stata annunciata una petizione popolare per rimuovere in maniera definitiva il Fascio Littorio dalla facciata del Teatro Fenaroli, dal comune di Lanciano iniziano a pervenire le prime dichiarazioni ufficiale sulla questione.

Angelo Laccisaglia il consigliere di maggioranza e capogruppo del Pd in comune non ha dubbi e nella sua nota stampa dal titolo eloquente “ La storia non si inventa torna sulla “questione dei “Fasci”. 

(noi nel 2015 sulla questione avevamo scrito questo)

Il Teatro Fenaroli, inaugurato nella prima metà ‘800, dice Laccisaglia, non ha nulla a che vedere con la storia del Fascismo. Il regime occupò con la propria simbologia il Fenaroli al momento di una ristrutturazione, molto discutibile in quanto venne praticamente smantellato il Teatro e reso Cinema magari ad uso di qualche documentario propagandistico dell’Istituto Luce.

La guerra di liberazione libero' i luoghi pubblici dall’occupazione della simbologia fascista, specie in…

In tutto il mondo cattolico il 4 maggio si celebra il 20ennale della Beatificazione di Zeffirino Jiménez Malla, primo rom ad essere proclamato beato nella storia della Chiesa cattolica. In Italia le celebrazioni avranno luogo nella Chiesa di San Antonio a Lanciano (CH), il 4 maggio 2017 dalle ore 9:00 fino alle ore 18:00.

Zeffirino Jiménez Malla, detto "El Pelè", è stato reso Beato il 4 maggio 1997 da Papa Giovanni II che lo proclamò "Patrono di tutti i Rom del mondo". Per celebrare la ricorrenza l'associazione Them Romano Nella Luce Del Beato "Pelè" con presidente Antonietta Spinelli, ha organizzato le celebrazioni nella Chiesa di San Antonio, dove interverranno molti esponenti del mondo rom e del mondo religioso, a partire da Monsignore Riboldi di Milano, promotore in Italia della santificazione di Zeffirino Jiménez Malla.

Zeffirino Jiménez Malla, detto "El Pelè", visse un'infanzia con la sua famiglia che svolgeva un'attività lavorativa itinerante del commercio dei cavalli. Si…

Anche a Lanciano domenica 30 aprile dalle 8 alle 20 si vota per le Primarie del Partito Democratico che eleggeranno il nuovo Segretario nazionale e l' Assemblea Nazionale del partito.

Possono votare nelle tre sedi presenti in citta' in Via Piave 67 sede del Circolo PD, in Viale Cappuccini 269 e presso il Circolo pensionati S. Rita via Marciani 1 , tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali portando con se' un documento e la tessera elettorale.

Facciamo del 30 aprile una giornata di grande partecipazione di popolo e di grande opportunita' per il PD, ha dichiarato Rosetta Madonna segretario cittadino del Pd, per rilanciare un progetto politico riformatore, democratico e popolare.

la Corte d’ Appello di L’Aquila ha confermato anche se in maniera parziale la condanna per la vicenda della Casa dell’Anziano di Lanciano per la titolare Eva Bucciarelli, 46 anni, e della figlia collaboratrice cuoca Arianna Di Tommaso.

Le due donne furono arrestate nel 2010 perchè accusate di concorso in maltrattamenti aggravati e lesioni gravi o gravissime con evento morte di due anziani ospiti. Il trunale di Lancian le condannò nel 2015 e la Corte d’Assise poi derubricò il reato in maltrattamenti semplici e abbandono di persone incapaci. La Bucciarelli fu per questo condannata a 3 anni di carcere e la figlia assolta con il medico condotto Ciro Gnagnarella, che era stato ritenuto il medico della struttura in maniera erronea.

Ieri ancora una svolta, i giudici aquilani hanno nuovamente condannato  la Di Tommaso, la figlia a due anni di reclusione, pena sospesa ritenuta il “braccio” destra della mamma, alla quale hanno confermato i tre anni, nella gestione degli anziani. Il dottor…